Giovedì, 18 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
OPERAZIONE FORTINO

Il blitz con 17 arresti per droga a Messina, i giudici: "Vico Fede n. 4 è antiStato"

di

A Valle degli Angeli ogni giornata che passa per la gente che non vuole lavorare ed è transitata, o nata, dalla parte dei “ladri”, è una continua scommessa con la vita negata.

E Vico Fede numero 4, il “centro commerciale” dell'inchiesta che ieri ha portato a 17 arresti per droga da parte della polizia, un budello di mattoni forati alla rinfusa, è l’emblema di tutto.

Il gip Salvatore Mastroeni - riporta la Gazzetta del Sud-edizione Messina oggi in edicola - in questa indagine in cui s’incastrano vecchie conoscenze e volti nuovi, non ha soltanto scritto un’ordinanza di custodia cautelare. Ma molto di più.

Messina, ecco la banda di siciliani e calabresi che vendeva la droga a Valle degli Angeli - Nomi e foto

Ed è molto interessante, per capire meglio tutto quando il contesto, raccogliere i pensieri espressi dalle sue parole pesanti come pietre, che introducono le 204 pagine del documento giudiziario.

«L’indagine – scrive il magistrato –, offre uno spaccato significativo di uno degli “ambiti di lavoro” prosperi a Messina. In una città in cui il lavoro latita, i negozi chiudono e i migliori giovani sono costretti ad emigrare, si vive anche di espedienti. In questo quadro, non del tutto esaltante, vi è un punto di discrimine, quando si arriva ai comportamenti penalmente illeciti, in cui deve intervenire il giudice penale».

Il luogo dove tutto è accaduto: «Vico Fede n. 4, Valle degli Angeli, è uno spaccato illegale, criminale, drammatico, emblematico della Messina povera ed emarginata. Vico Fede n. 4 è antiStato ma è anche vite senza speranza, fra omicidi, droga e tanto, tanto carcere, e vendita di droga/morte ad altri “sventurati”». Dove arretratezza e povertà si fanno criminalità, con all’orizzonte carcere, se non morte, senza una luce.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook