Lunedì, 06 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Editoriali

Home Editoriali Fuga per il coronavirus, nuovo esodo per la Sicilia. Vergogna!
IL CASO

Fuga per il coronavirus, nuovo esodo per la Sicilia. Vergogna!

di

All'annuncio di ogni decreto governativo ecco la nuova fuga dal nord al sud. Ed è di nuovo quanto accaduto nella notte con centinaia di auto sbarcate da Villa San Giovanni a Messina. Dopo il duro commento del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, arriva la reazione indignata del sindaco di Messina, Cateno De Luca: "I ministri che non riescono a far rispettare i propri decreti non dovrebbero dimettersi? Si continua con la logica della Sicilia pattumiera d’Italia".

E di fronte alle immagini del nuovo sbarco il sindaco non intende stare in silenzio: "Ecco come si presentava qualche ora lo stretto di Messina. Mi auguro che sia gente autorizzata in base alle nuove disposizioni. Altrimenti è un atto gravissimo in un momento in cui qui a Messina e in Sicilia si prevedono le settimane più delicate e drammatiche legate ai picchi dell'epidemia ".

La foto simbolo di un attentato al fragile equilibrio di un paese allo sbando. Conte annuncia misure rigorosissime, tutti i giornali annunciano il divieto assoluto di spostamento addirittura da paese a paese, senza più alibi o giustificazioni che non siano di necessità quasi di vita o di morte, e qui, in riva allo Stretto, nella notte si assiste a un incredibile esodo come fosse un normale weekend di ritorno dalle vacanze.

E la vecchia auto di colore beige stracarica di valigie e di ammennicoli vari è il simbolo di questa nuova fuga o invasione, la si può chiamare come si vuole, resta una vergogna. E l'ennesimo durissimo attacco all'intero sistema, politico amministrativo e sanitario, dell'isola già messo a dura prova in questi giorni in cui si sono cominciati ad affrontare i veri effetti della pandemia finora riscontrati solo in alcune regioni del nord.

Vogliamo sapere l'esito dei controlli su ogni auto sbarcata. I motivi del viaggio. Le destinazioni. Vogliamo sapere se e dove tutti coloro che sono sbarcati passeranno il periodo obbligato di autoisolamento e quali siano le località da dove sono partiti. Vogliamo sapere a cosa servono i vertici tra istituzioni se poi accade tutto ciò.

E che senso ha invitare a stare a casa il singolo cittadino quando ad altri viens consentito di nuoversi per tutto il paese come se nulla fosse. Vogliamo, nel caso, che salti qualche testa se si è contravvenuto alle regole e alle disposizioni di stato, regione e comune.

E oggi ovviamente ci aspettiamo le misure modello film catastrofico cassandra crossing all'arrivo dell'intercity delle 15,35. Intanto in centinaia sono sbarcati...

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook