Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Covid nel Messinese, 6 nuovi casi a Barcellona: scuole chiuse a Francavilla e Graniti
L'EPIDEMIA

Covid nel Messinese, 6 nuovi casi a Barcellona: scuole chiuse a Francavilla e Graniti

A Patti spicca su tutto il caso della morte della donna di 88 anni aggravatasi nella sua abitazione, dove si trovava in isolamento, e morta durante il trasferimento in ambulanza al Covid Hospital di Barcellona. Si sono registrati ieri 4 nuovi casi ma anche 9 guarigioni. Il totale degli attuali positivi è 69. I nuovi contagi sono familiari di persone già positive e per questo già in isolamento da giorni. Nei prossimi giorni dovrebbero arrivare i risultati dei tamponi molecolari effettuati da diverse persone risultate positive al test rapido e che hanno concluso l'isolamento. Il prossimo fine settimana l'Asp avvierà uno screening della popolazione su base volontaria.

A Francavilla di Sicilia è stata disposta la chiusura dei plessi scolastici da oggi e fino a nuovi provvedimenti. Il sindaco Vincenzo Pulizzi poche ore fa ha firmato l'ordinanza, con la quale rende noto, altresì, che in tutta la comunità si sono registrati finora 61 soggetti positivi su circa 3800 abitanti. Dati preoccupanti, in crescita, che hanno fatto scattare questo primo provvedimento, in attesa di ulteriori disposizioni.

Intanto, a Graniti, il sindaco Lo Monte ha prorogato la chiusura delle scuole fino al 27 novembre, per arginare il diffondersi di ulteriori contagi. Ad Alì Terme, il sindaco Carlo Giaquinta ha tracciato il quadro. Al momento sono in tutto 19 i residenti positivi al test molecolare mentre altri 17 sono risultati positivi ai test rapidi effettati venerdì 20, e sono in attesa di essere sottoposti al tampone molecolare per la conferma. Ieri invece i guariti “negativizzati”, sono stati otto.

A Fiumedinisi, invece, sono 13 (7 donne e 6 uomini) i casi accertati con tampone molecolare, suddivisi in sette nuclei. Al momento vi sono anche due casi di positività in attesa di conferma da parte dell'Asp Messina, di altrettante famiglie. Tutti gli interessati si trovano in isolamento domiciliare senza particolari sintomi. Per 6 di loro si attendono gli esiti del secondo tampone molecolare effettuato nei giorni scorsi da parte dall'Usca Messina Sud.

Nella zona tirrenica, stabili ieri i dati provenienti da Villafranca, Spadafora, Pace del Mela, Gualtieri Sicaminò e San Pier Niceto. A Rometta il sindaco Merlino, ha emesso un'ordinanza tenendo conto degli esiti dei tamponi eseguiti ieri sugli alunni di Rometta Marea. Il provvedimento consente la riapertura delle scuole della frazione marina, mentre proroga la chiusura delle scuole di Rometta centro fino a venerdì 27 novembre, in modo che si provveda, allo scadere dei previsti dieci giorni dal primo tampone (che è stato eseguito il 16 novembre), ad eseguire anche a Rometta centro i secondi test.

A Milazzo continua a scendere il dato dei contagiati. Quello ufficiale di ieri è di 64 a fronte di 4 guariti a fronte e 2 positivi. Ma c'è preoccupazione perché una terza classe della scuola media Luigi Rizzo è in isolamento fiduciario perché è stata riscontrata la presenza di un positivo (non è stato riferito se si tratta di un docente o uno studente). Scatteranno ora i tamponi per avere un quadro chiaro della situazione.

A Barcellona, infine sale a 211 il numero dei positivi totali: ieri si sono registrati sei nuovi positivi - uno di questi erano già in isolamento - ma tre sono stati i guariti. Restano sempre quattro le persone ricoverate in ospedale tutti sono in reparti Covid.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook