Lunedì, 28 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ubriaca a 12 anni a Messina, il lato oscuro della movida nella Fase 3
IL CASO

Ubriaca a 12 anni a Messina, il lato oscuro della movida nella Fase 3

Lo schiaffo più violento, ad una città ancora rallentata da una ripresa stentata, l'ha sferrato l'immagine di una ragazzina di dodici anni, ormai vicina ai tredici, che chissà perché, chissà come, e chissà quanti altri chissà si potrebbero scovare, ha bevuto così tanto alcol da finire in ospedale a Messina.

Qualche ora di osservazione, poi è tornata a casa. Ma il vero dramma e la vera inquietudine stanno all'origine: dodici anni, età da scuole medie, di quelle che una volta “a letto dopo cena”, e già due birre e un cocktail in mano, buttati giù in pochi sorsi. Bevande che solo fra sei anni, secondo la legge, potrebbe iniziare a sorseggiare.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Messina. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook