Martedì, 09 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Due anni senza Viviana e Gioele, una ferita ancora aperta. Fiaccolata a Venetico FOTO | VIDEO

Due anni senza Viviana e Gioele, una ferita ancora aperta. Fiaccolata a Venetico FOTO | VIDEO

di

A due anni di distanza dalla tragica morte di Viviana Parisi e di Gioele Mondello, la ferita è ancora aperta e sanguinante. La comunità di Venetico ha voluto nuovamente manifestare la propria vicinanza alle famiglie Mondello-Parisi, partecipando in maniera sentita e raccolta alla fiaccolata organizzata dal marito e padre Daniele Mondello in piazza delle Grazie, a Venetico Marina. Il momento di raccoglimento si è tenuto subito dopo la messa celebrata da padre Cleto D'Agostino. "Il Signore ci custodisce, c'è una grande verità che dobbiamo tenere presente. Qualsiasi cosa succeda nella vita Dio non è distante da noi - ha detto il sacerdote -. Il Signore ci dà sempre più luce e quel senso eterno. La preghiera è qualcosa di molto prezioso. In questo luogo ci sono stati Viviana e Gioele e non ce lo siamo mai dimenticati. Esiste una verità vera, non quella che viene spesso diffusa a buon mercato con parole sbrigative.

Così Daniele Mondello: "Viviana era una mamma bellissima, Gioele un bimbo bello e veloce. Vado avanti finchè non trovo la verità. Voglio sapere veramente cosa sia successo a mia moglie e a mio figlio"

La verità è quella che riguarda il mistero della morte con cui tutti dobbiamo confrontarci un giorno. La morte non è l'ultima parola della nostra vista, è per questo che ci ritroviamo ancora uniti vicini a Dio che ci incoraggia. Non dobbiamo provare disperazione ma il coraggio di andare avanti anche quando ci troviamo nei posti più dispersi del mondo. Anche se presi dal dolore. Non dobbiamo perdere la fede così come ci dice il Vangelo. Questa vita dobbiamo capirla per non perderci per strada. Siamo abituati alla parola "fine" come nei film, in Dio non c'è la parola fine ma la parola sempre. Quando c'è un dolore che colpisce tante persone, cosa dobbiamo fare? Non bisogna fare, ma credere per trovare ristoro nell'anima." Alla fiaccolata hanno partecipato l'avvocato Claudio Mondello, i familiari, gli assessori del Comune di Venetico Tiziana Alesci e Carmelo Giunta. In piazza è stato proiettato un video sulle note della canzone "Ovunque sarai". Tanta la commozione tra la gente.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook