Mercoledì, 17 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo

Differenziata a Messina, tutto pronto: ecco le regole del "porta a porta"

di

Si è messa ufficialmente oggi in moto la “macchina” della raccolta differenziata porta a porta a Messina.

Come più volte preannunciato, la città è stata divisa in tre aree: centro, nord e sud. E proprio da quest’ultima si parte con la campagna di comunicazione, a cura dell’azienda “InCoerenze”, e con la distribuzione dei kit, effettuata da personale della “Inpost”, accompagnato dalla polizia municipale.

La comunicazione prevede la diffusione di materiale informativo, campagne social e stampa (anche in tv), info-point e rosa show sul territorio.

Nell’area sud, dove si calcola dovranno essere servite 40 mila utenze domestiche e 4 mila non domestiche, si conta di concludere la fase di consegna nel giro di 30-40 giorni.

Tre-quattro giorni prima della consegna, la Inpost diffonderà degli avvisi nelle cassette della posta, negli androni dei condomini e nel modo più capillare possibile. Gli addetti alla distribuzione saranno riconoscibili da pettorine gialle e qualora non dovessero trovare nessuno in casa, lasceranno un avviso con un recapito telefonico sa ricontattare per concordare un appuntamento.

In ogni caso non ci si potrà rifiutare di ricevere i kit (cioè i mastelli per le diverse tipologie di rifiuto, per ognuna delle quali è previsto un dettagliato calendario di conferimento). Per quanto riguarda i condomini, saranno gli amministratori i riferimenti: “L’80% di loro sono già censiti”, ha chiarito il presidente di MessinaServizi Pippo Lombardo, nel corso della conferenza stampa a cui hanno partecipato anche il sindaco Cateno De Luca, l’assessore Dafne Musolino e i rappresentanti di InCoerenze, Bernardino Esposito, e di Inpost, Pietro Randazzo.

“Partiamo dal 23% e contiamo di raggiungere il 65% già a ottobre”, ha ribadito Lombardo. Novità anche per la raccolta del cartone filo-strada: da domani si cambierà nuovamente orario, con la raccolta che verrà effettuata dalle 21 alle 5 (lo stesso orario del porta a porta).

La tolleranza per le sanzioni sarà garantita solo per il porta a porta, non per chi già oggi conferisce fuori orario o peggio ancora lascia i rifiuti per strada, con sanzioni che vanno da 103 a 600 euro.

Anche per le utenze commerciali, per le quali il sindaco intende rendere ancor più severo il pugno di ferro, con un regolamento di Daspo per il decoro urbano. In questa fotogallery le regole del porta a porta, il calendario e tutto ciò che serve sapere. Per quanto riguarda l’area sud. Il calendario, fatta eccezione per l’umido, sarà differente per le aree nord e centro, nelle quali si partirà una volta completata l’area sud.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook