Venerdì, 15 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL COMPARTO

Messina e la crisi del mattone, gli edili fanno sentire la loro voce: "Noi ci siamo"

Il report prodotto nei giorni scorsi dalla Uil sul comparto dell'edilizia a Messina e provincia non necessita di commenti. È tutto nei numeri: oltre dodicimila posti di lavoro persi in dieci anni, un aumento del lavoro nero del 48% rispetto al 2009, 1.600 ditte attive in meno rispetto a dieci anni fa, giusto per ricordare i più significativi.

Ma gli edili, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, vogliono comunque dire la propria, in questa fase di crisi globale per la città. E rispondono all'appello per degli “Stati generali” che individuino un percorso. E un futuro.

«L'apertura di un dibattito e di un serio confronto per rilanciare l'area metropolitana di Messina deve essere una esigenza di tutte le forze produttive locali e i costruttori messinesi sono pronti a fare la loro parte», è il messaggio lanciato da Pippo Ricciardello, presidente di Ance Messina.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook