Mercoledì, 23 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rifiuti Covid a Messina Servizi, l'allarme dei sindacati: lavoratori in pericolo
LA NOTA

Rifiuti Covid a Messina Servizi, l'allarme dei sindacati: lavoratori in pericolo

I sindacati denunciano la mancanza di una mappatura aggiornata di tutte le utenze infette o in isolamento da parte dell'Asp

In una nota inviata alla MessinaServizi, al Sindaco De Luca e all'Assessore al ramo Dafne Musolino, i segretari generali di Fp Cgil e UIltrasporti, Francesco Fucile e Michele Barresi, segnalano forte preoccupazione per la gestione della raccolta rifiuti in città legata all'emergenza epidemiologica da Covid 19 visto l'esponenziale incremento dei casi di positività riscontrati nella seconda ondata che vede ad oggi oltre  3.500 postivi  nel comune di Messina, facendo  anche riferimento all'inefficienza  del sistema di tracciamento delle utenze infette più volte denunciato nei tavoli tecnici anche dall'amministrazione comunale.

FpCgil e UIltrasporti già negli scorsi mesi, al fine di tutelare la sicurezza dei lavoratori impiegati dalla Società MessinaServizi nelle attività di raccolta e smaltimento rifiuti in città, hanno  affrontato con i vertici aziendali la questione legata ai dispositivi di sicurezza e anche alla gestione dei rifiuti per le utenze potenzialmente infette.
"Oggi temiamo che l'espandersi  a macchia d'olio dei contagi in città, specialmente nelle ultime settimane, possa mettere in crisi il sistema e quindi a rischio i lavoratori. Del resto sono balzati agli onori della recente cronaca gli alterchi tra amministrazione comunale e alcuni dei massimi responsabili sanitari  cittadini anche in merito alla approssimativa  gestione dei rifiuti da utenze  di tipo A e A1 che sono di competenza rispettivamente dell'Asp e aziendali e alle legittime preoccupazioni dei lavoratori si aggiunge il dato del continuo incremento  dei contagi che di fatto amplifica le già note criticità evidenziate nel tracciamento delle utenze potenzialmente infette in città . Di queste ore infatti - continuano i sindacati - anche l'ipotesi avvalorata dalle dichiarazioni del sindaco che sia direttamente Messina Servizi ad occuparsi interamente della raccolta anche delle utenze infette per palesi criticità rilevate nell'organizzazione di tale servizio di competenza dell'Asp.

"Ribadiamo però che la mancanza di una  mappatura  sempre aggiornata  di tutte le utenze infette o in isolamento da parte dell'Asp mette  a rischio la gestione dell'intero sistema di raccolta rifiuti - denunciano i sindacati -  e in questo contesto anche lavoratori e utenti che vengono inconsapevolmente a contatto con rifiuti provenienti da utenti positivi al Covid.  Di fronte a tale stato di cose le segreterie di Fp Cgil e UIltrasporti manifestano forti preoccupazioni per la salute dei lavoratori di Messina Servizi e chiedono a quanti in indirizzo formale riscontro in merito alle procedure di tracciamento  e alla mappatura  delle utenze infette in città ai fini della raccolta rifiuti e di essere notiziati sullo stato dell'arte e sulle iniziative gestionali e operative poste ad oggi in atto da tutti soggetti preposti al fine di garantire il corretto espletamento del servizio e la sicurezza degli operatori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook