Sabato, 18 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scatta la differenziata nel centro di Messina, ecco come conferire
LE REGOLE

Scatta la differenziata nel centro di Messina, ecco come conferire

di
Saranno servite 8000 utenze, cioè 20.000 persone e la differenziata, così la differenziata sarà “entrata” nelle case di 170.000 messinesi

Gli esami non finiscono mai, nemmeno per la Messina Servizi. Quello del porta a porta nel centro città è sicuramente, per varie ragioni, il più duro sin qui mai sostenuto. L’alta densità di abitanti, la nuova modalità di esposizione dei rifiuti, unite ad una ritrosia da parte di alcuni condomini ad adeguarsi alla raccolta differenziata, sono incognite sull’esito di questo approccio al cuore della città. Nella zona blu del centro, partirà la raccolta differenziata. Un esordio per le squadre della Messina Servizi ma anche per le famiglie che stasera fra le 20 e le 22 dovranno esporre la frazione umida. Intanto partiamo dai confini entro cui muterà da oggi il sistema di raccolta.

I confini della zona blu

I confini della zona blu sono controviale viale Giostra (fino a Viale Regina Elena); piazza Antonello (fino a via Dino e Clarenza); viale della Libertá (fino a viale Giostra); via Garibaldi (fino a via Consolato del mare); viale Principe Umberto compreso, fino a Orto Botanico escluso e dall’incrocio con via Dino e Clarenza in poi solo lato monte. Saranno servite 8000 utenze, cioè 20.000 persone e la differenziata, così la differenziata sarà “entrata” nelle case di 170.000 messinesi.

Avvio light

L’avvio è di quelli dolci. Infatti per un paio di settimane non saranno eliminati i cassonetti dell’indifferenziata in strada. Questo darà alle famiglie e ai condomini una facile via di fuga in caso di difficoltà o di mancata organizzazione. Per questo la Messina Servizi, almeno sino alla fine dell’anno, farà una doppia raccolta. Quella della differenziata per i più diligenti e quella indifferenziata per chi avrà bisogno di un po’ di allenamento. Rispetto alle altre zone della città, a nord e a sud, lo spazio orario di esposizione è più ridotto perché i rifiuti dovranno essere portati in strada solo fra le 20 e le 22. Altrove è fra le 21 e le 5. La differenza nasce dal fatto che in centro il sistema di raccolta, in oltre 1000 condomini, è diverso.

Le modalità

Per quei palazzi che non hanno spazi comuni sufficienti per poter ospitare i grandi contenitori comuni dei 5 materiali da dividere e raccogliere, Messina Servizi consegnerà un kit di sacchi colorati da assegnare a ciascuna famiglia. Ogni giorno ne dovranno usare uno, in base al calendario di raccolta, e poi esporlo davanti al portone. Per evitare che questi sacchi, e saranno diverse migliaia ogni sera, restino per troppo tempo sulla pubblica via, i tempi d’esposizione devono essere ridotti e rispettati. Il pericolo di creare un immondezzaio è dietro l’angolo e il servizio di raccolta deve essere puntualissimo. La distribuzione di questi sacchi è cominciata ma non è stata terminata e anche per questo i cassonetti non possono essere eliminati a breve. Nel frattempo, invece, gli amministratori ritardatari hanno recuperato in tutta fretta i kit di carrellati che non avevano ancora ritirato. La settimana scorsa Messina Servizi ne ha distribuiti altri 250

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook