Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus a Messina, reduci da una gara di motocross sfrecciano in città
IRRESPONSABILI

Coronavirus a Messina, reduci da una gara di motocross sfrecciano in città

Non bastano le misure sempre più restrittive adottate dal Governo, i provvedimenti speciali della Regione Siciliana e nemmeno le discusse ordinanze di De Luca: a Messina c'è chi continua a fare orecchio da mercante sulle restrizioni anti-Coronavirus.

Nell'immagine che vi proponiamo, ecco alcuni impavidi centauri reduci da una gara di motocross che sfrecciano tra le strade cittadine incuranti dei divieti. Comportamenti censurabili e difficili da accettare in un contesto di emergenza nazionale.

Il commento di Lucio D'Amico: "Bravi, avete vinto il premio motocross 2020. Nessuno può battervi, siete campionissimi. Ma a voi il virus che può farvi, bardati di tutto punto come se nulla accadesse tutt'intorno, come se non ci fossero migliaia e migliaia di vostri concittadini letteralmente murati in casa da due o tre settimane rispettando tutti i divieti e le ordinanze. Ma voi siete invincibili, come il rombo delle vostre moto passate alle 13,26 in via Palermo. Ma come ripete il sindaco di Messina, vi becchiamo, stavolta vi abbiamo beccato. E ora spiegatelo alla sezione di polizia giudiziaria della polizia municipale i motivi di inderogabile necessità e urgenza che vi hanno portato a vincere l'ennesimo vostro cross... Dei deficienti...."

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook