Giovedì, 19 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
"ISOLA BELLA"

Il turismo a Taormina e Giardini nella morsa delle cosche, così i clan si spartivano il territorio

di

«Questa indagine ha consentito di svelare le attività di gruppi mafiosi che da troppi decenni imperversano a cavallo tra Catania e Messina».

A dirlo il procuratore capo della Repubblica di Catania, Carmelo Zuccaro che ha spiegato i dettagli dell'operazione “Isola Bella”, che ha portato all'arresto di 31 persone.

La mani della mafia anche sulle escursione per i turisti: 31 arresti fra Taormina, Giardini e Catania - Nomi e foto

Il procuratore capo manifesta il proprio rammarico per la mancata collaborazione delle vittime ed evidenzia come tra i due clan operanti nella zona si era sviluppata una mutua assistenza.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook