Sabato, 19 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
PREOCCUPAZIONE

Taormina, l'appello del comitato "Amici delle Contrade": «Il torrente Sirina è una bomba da disinnescare»

di
comitato Amici delle Contrade, taormina, torrente Sirina, Cesare Strazzeri, Messina, Sicilia, Cronaca
Torrente Sirina

Il comitato Amici delle Contrade chiede la pulizia del torrente Sirina e invia una nota all'attenzione del prefetto di Messina, al capo del Genio civile di Messina, e ai sindaci di Taormina e Giardini Naxos. Con questa iniziativa, a firma del presidente del comitato, Cesare Strazzeri, si punta alla sistemazione del torrente taorminese che puntualmente, in occasione delle piogge, e quindi anche in questa insolita primavera piovosa, diventa una minaccia per le zone abitate dei due comuni interessati dal corso d'acqua.

«Il comitato - si legge nella nota - segnala che il torrente Sirina, sito ai piedi di contrada Mastrissa e quindi in parte nel territorio di Taormina e in parte in quello di Giardini Naxos, appare in gravissime condizioni in quanto il suo alveo è pieno di detriti accumulatisi nel tempo durante le piogge dello scorso autunno e inverno e presenta, purtroppo, anche dei rifiuti. Infatti, in tutto il territorio di Taormina e Giardini, nonostante sia ormai partita la raccolta differenziata, alcuni vandali buttano rifiuti ovunque che spesso confluiscono ai lati delle carreggiate o direttamente nell'alveo del torrente. La situazione, con l'avvicinarsi della stagione estiva, diventa sempre più grave». «Pertanto si richiede la pulizia del torrente - evidenziano i residenti nella lettera del comitato Amici delle Contrade - al fine di scongiurare le problematiche indicate. Chiediamo ai vari enti in indirizzo di intervenire, secondo competenza, nel più breve tempo possibile perché la situazione preoccupa molto tutti i cittadini e abitanti della zona».

Il torrente Sirina è da parecchi anni diventato una "bomba ecologica" che minaccia le zone limitrofe al corso d'acqua e si ricordano episodi in cui la piena del torrente ha scaraventato con forza in mare aperto persino delle auto.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook