Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL DIVIETO

Messina, dalla Regione arriva lo stop ai piani di edificazione nelle zone speciali

di

«In attesa delle integrazioni richieste, le istruttorie delle procedure in corso nei Dipartimenti risultano sospese e l'Amministrazione comunale non potrà rilasciare provvedimenti».

Da Palermo arriva lo stop a tutte le pratiche - varianti di Piani particolareggiati e Piani di zona, varianti al Prg, Piani quadro e nuove lottizzazioni edilizie - riguardanti aree inserite nella Zps, la Zona a protezione speciale di Messina. Ed è una vera propria “bomba” che arriva su Palazzo Zanca, riaccendendo i riflettori sulle politiche urbanistiche.

Tutto questo dopo la revoca da parte dell'Amministrazione De Luca della Variante di salvaguardia ambientale che era stata proposta dalla precedente Amministrazione e che il Consiglio, durante la sindacatura Accorinti, aveva tenuto colpevolmente a bagnomaria per l'intero mandato.

La Regione, in sostanza, dice al Comune: «Ehi, caro amico, tu hai revocato la Variante di salvaguardia ambientale, e ritieni sia inutile la “Vas”, bene: ma guarda che ci sono decine di progetti che riguardano nuove edificazioni in piena Zona a protezione speciale. Vedi di darti una mossa e finché non lo fai, io ti blocco le procedure».

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Messina in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook