Martedì, 18 Giugno 2019
stampa
Dimensione testo
LIMITAZIONI AL TRAFFICO

Il Giro di Sicilia arriva a Messina: ecco le strade e le scuole chiuse

di

Domani è il giorno del passaggio del giro di Sicilia di ciclismo sulle strade di Messina e di gran parte della sua provincia. La corsa professionistica a tappe parte da Catania e lungo la costa jonica e tirrenica raggiungerà Milazzo. Attraverserà le principali arterie stradali, le Statali 114 e 113 ed in città, le vie del centro, con ripercussioni significative sul traffico e sulle attività quotidiane dei messinesi.

Le scuole pubbliche, private e paritarie resteranno chiuse in città e anche nei comuni da dove passerà la carovana. Una decisione formalizzata da ieri ma che era attesa vista la concomitanza del transito dei corridori con l'orario di uscita da scuola degli studenti. Per non intasare le strade, tutti a casa e niente viavai di genitori sulla direttrice scuola-casa.

Secondo la tabella di marcia presentata dagli organizzatori, il gruppo dovrebbe entrare in città a Giampilieri intorno alle 14,30 e venti minuti dopo essere all'attacco dei colli Sarrizzo dove lo scollinamento è previsto alle 15,15.

Come si legge sulla Gazzetta del Sud in edicola, i ciclisti passeranno dalla SS114, proseguendo verso nord dalle via La Pira, Celi, Taormina, Bonino (lato valle), La Farina (lato valle), Campo delle Vettovaglie, Rizzo, Vittorio Emanuele II, della Libertà, Giostra (carreggiata centrale), rotatoria Maestri del Lavoro (Amam), Denaro, via Palermo e poi la SS 113, fino alle Quattro Strade e poi Gesso e discesa verso Villafranca.

Da tutte queste strade, in base all'ordinanza emessa ieri mattina insieme a quella per la chiusura delle scuole, non si potrà transitare a partire dalla 13 e sino alla fine del passaggio dei ciclisti. Questo blocco della circolazione è il principale ostacolo per chi si deve spostare lungo l'asse nord-sud. Le strade d'accesso alle vie interessate dal percorso saranno chiuse o presidiate e quindi il pericolo di finire in qualche vicolo cieco è altissimo. Scontato che ogni spostamento dalle 13 alle 15 di domani deve essere ben valutato. Sempre in tutte queste strade scatta dalle 9 il divieto di sosta con rimozione coatta delle auto che dovessero essere trovate lungo il percorso. Carrattrezzi attivi, dunque, già di buon mattino e quindi è consigliabile cercare posteggi alternativi per evitare di dover pagare multe salate.

Tuttavia, l'organizzazione dell'evento sportivo è stata segnata dai tempi ristretti e inconciliabili con una verifica di tutti i particolari come avvenne in occasione del Giro d'Italia di due anni fa, quando si partì due mesi prima. «Il percorso ci è stato comunicato dagli organizzatori (Rcs con la sponsorizzazione della Regione, ndc) solo il 27 marzo - dice l'assessore allo Sport Giuseppe Scattareggia - e sembra che l'intervento del Genio civile per asfaltare le strade non perfette, sia saltato. Ci aspettavamo maggiore collaborazione e invece adesso i problemi li deve risolvere il Comune. Stiamo provvedendo per quello che è possibile fare in un paio di giorni».

Ieri, operai al lavoro sul viale Giostra e nella zona sud ma solo per qualche rattoppo. Altro problema sarà quello della gestione dei mezzi che devono utilizzare gli imbarchi dello Stretto, quello pubblico di Campo delle Vettovaglie e quello privato di rada San Francesco. Le strade d'accesso ai due approdi saranno chiuse per un paio di ore. Poi c'è Atm, che ha già preannunciato ritardi o soppressioni di corse del tram mentre oggi si conoscerà come sarà gestito il sistema bus, con lo shuttle che effettua lo stesso percorso dei ciclisti.

Domani le scuole rimarranno chiuse in tutti i comuni da cui transiterà il giro di Sicilia per la tappa Catania-Milazzo. Si tratta di Giardini Naxos (passaggio alle 13.25), Taormina, Letojanni, Sant'Alessio Siculo, Santa Teresa di Riva (ore 14), Furci Siculo, Roccalumera, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Itala, Scaletta Zanclea, Messina (14.25) e poi Villafranca Tirrena (15.20), Saponara, Rometta Marea, Spadafora, Venetico, Torregrotta , Monforte Marina( 15.40), San Pier Niceto, San Filippo del Mela, Merì, Barcellona (15.58, con chiusura delle scuole anticipata alle 12.30 ) e Milazzo (16.30). È prevista la diretta di Rai Sport, a partire dalle 14.55, proprio durante il passaggio da Messina e la scalata ai Colli Sarrizzo.

Anche l'Università, al fine di evitare disagi negli spostamenti agli studenti, sospenderà l’attività didattica per l’intera giornata in tutti i Dipartimenti.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook