Domenica, 27 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Video Cultura Odisseo alle Gole dell'Alcantara: in scena i valori della terra e della famiglia

Odisseo alle Gole dell'Alcantara: in scena i valori della terra e della famiglia

Riprendono oggi le rappresentazioni dell’Odissea nelle Gole dell’Alcantara, nell’adattamento e per la regia di Giovanni Anfuso, e continua a crescere il consenso per questo spettacolo - sempre sold out nella scorsa stagione e inserito dalla Regione Siciliana nell’elenco dei Grandi Eventi 2020 - prodotto da Buongiorno Sicilia e Vision Sicily con il supporto di Isola Bella Gioielli.

“Nonostante – ha spiegato Simone Trischitta, presidente di Buongiorno Sicilia - la partenza non proprio sprint delle prime repliche per via delle restrizioni per l’emergenza covid-19, nelle ultime settimane l'Odissea sta riscuotendo un crescente successo di pubblico. Riprenderemo da oggi e fino a domenica con due spettacoli a sera, come al solito, per poi fare una pausa nella settimana di Ferragosto”.

“Torneremo nelle Gole dell’Alcantara – ha aggiunto - da giovedì venti a domenica 23 agosto, andando in scena con le ultime otto repliche dell’epopea di Ulisse. Successivamente debutteremo, il 27 agosto, con l’Inferno di Dante. E anche per questo spettacolo al terzo anno di successi, ci saranno due repliche a sera dal giovedì alla domenica”.

Gli organizzatori consigliano di affrettarsi a prenotare i biglietti - disponibili sia on line attraverso il circuito Boxoffice Sicilia, sia nel Botteghino delle Gole, aperto dalle 19 nei giorni degli spettacoli - per questo lavoro che ha riportato il mito nella sua cornice naturale e che ha tanti riferimenti all’attualità.

“Voglio ringraziare infine – ha concluso Trischitta - tutto il pubblico che sta accorrendo numerosissimo in questo scenario affascinante e anche le autorità e le personalità che tra i nostri spettatori ritroviamo”.

Tra queste, l’assessore regionale Marco Falcone, secondo il quale quella dell’Odissea è “una rappresentazione straordinaria all'interno di un magico contesto, le Gole dell'Alcantara”.

Particolarmente carismatica, secondo Falcone, la doppia figura di Ulisse, “il quale, dopo un'avventura difficile e pericolosa, che ha messo a repentaglio la vita sua e quella dei compagni di viaggio, alla fine conquista la certezza dell'appartenenza alla propria terra e alla propria famiglia”.

“Sono – ha sottolineato l’Assessore - valori antichi, eterni, che vengono rappresentati in chiave culturale per un pubblico non soltanto colto ma anche semplice e a volte molto giovane. In questo il lavoro risulta molto coinvolgente e appassionante. Uno spettacolo che consigliamo a tutti di vedere, certi che lo apprezzeranno, rimanendo presi dalla meraviglia della narrazione”.

Grandi applausi per tutti gli attori in scena: Davide Sbrogiò (Odisseo maturo), Liliana Randi (Atena ed Euriclea), Angelo D’Agosta (Odisseo giovane), Salvo Piro (Omero), Giovanna Mangiù (Penelope/Circe), Luigi Nicotra (Telemaco), Corrado Drago (Alcinoo/Eumeo), Pietro Casano (Zeus/Antinoo) e Alberto Abbadessa (Euriloco).

Consensi anche per Proci, ciurma, sirene e ancelle: Alessandro Caruso, Gabriele D’Astoli, Giuliana Giammona, David Marchese, Luca Micci, Davide Pandolfo, Francesco Reale, Alessandra Ricotta, Francesco Rizzo e Ilenia Scaringi. E apprezzamento per elementi scenici e costumi di Riccardo Cappello, per le musiche, di Nello Toscano, per le coreografie di Fia Distefano e le luci di Alberto Russo. L’aiuto regia è di Agnese Failla.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook