Mercoledì, 08 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Vulcano, tutto sotto controllo dopo la prima notte fuori casa

Vulcano, tutto sotto controllo dopo la prima notte fuori casa

Prima notte fuori casa per 142 famiglie, (285 persone) di Vulcano, residenti abitualmente nell’area del porto, dichiarata “zona rossa”, con ordinanza sindacale, dalle 23 alle 6 del giorno successivo, a causa del potenziale rischio costituto dall’emissione dei gas vulcanici, in particolare anidride carbonica.

Attivo un centro di assistenza alla popolazione proprio nell'area di attracco dei mezzi veloci. Presenti i volontari della Croce Rossa del comitato Milazzo-Isole Eolie. In tutto 25 persone dotate di due ambulanze. Due persone allettate sono state trasportate nelle ultime ore nei nuovi alloggi. Per loro impossibile il trasferimento quotidiano nelle ore in cui è vietata la permanenza nelle case ricadenti nella zona rossa.

Cinquanta (29 famiglie) si sono trasferite fuori dall’isola; in 192 (93 nuclei familiari) hanno trovato un’autonoma sistemazione tra parenti e amici, nelle seconde abitazioni oppure in strutture ricettive, ubicate al Piano, Vulcanello e Gelso; 40 (20 famiglie) sono state sistemate dal Comune in strutture ricettive, principalmente nel villaggio Vulcano blu.

Non si muoveranno, invece, da Vulcano porto quaranta persone (11 famiglie) che possono usufruire di una abitazione al primo piano e che, dopo previa verifica degli addetti ai controlli, sono state autorizzate a non spostarsi, con l’obbligo di restare nel piano rialzato.

 

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook