Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Video Cronaca Messina, Mario Biondi canta "la fine" delle baracche a Fondo Fucile - VIDEO

Messina, Mario Biondi canta "la fine" delle baracche a Fondo Fucile - VIDEO

Il musicista catanese, ha voluto, ancora una volta, stare accanto a Messina in occasione di un altro piccolo grande passo verso la cancellazione delle baracche.

Tra le altre, le note di "This is what you are" e di "Show me compassion", ultima "chicca" del suo ultimo album. Anche con questi due brani, il musicista catanese, ha voluto, ancora una volta, stare accanto a Messina in occasione di un altro piccolo grande passo verso la cancellazione delle baracche.

A Fondo Fucile è andato in scena un "mini-concerto" volutamente "improvvisato" e non pubblicizzato per evitare il rischio di assembramenti. Ma al momento hanno preso parte anche il prefetto Cosima Di Stani, la deputata nazionale Matilde Siracusano (Fi), il sindaco Cateno De Luca e gli assessori Salvatore Mondello e Alessandra Calafiore, ma anche il presidente di ArisMe Marcello Scurria e quello di Messina Servizi Pippo Lombardo.

Il sindaco ha, inoltre, ringraziato Biondi per l'apporto e il sostegno dato a una battaglia, quella della "cancellazione" della vergogna delle baracche, che, per decenni, nessuno era riuscito a vincere.

“La baraccopoli di questo quartiere è stata finalmente interamente sgomberata: nessuna famiglia della zona dormirà più sotto i tetti in eternit - ha detto la deputata Siracusano - Un segnale importante per tutta la comunità di Messina. Per tante persone inizierà una nuova vita, dignitosa, con una casa degna di questo nome e con una rinnovata speranza verso il futuro. L’opera di sbaraccamento andrà avanti nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Gli obiettivi sono zero baracche nella città dello Stretto, alloggi decorosi per tutti, e il definitivo risanamento delle zone più degradate della nostra realtà”.

video

© Riproduzione riservata

PERSONE:

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook