Martedì, 18 Settembre 2018

Nuova impresa di Cristina Scotto

La nuotatrice messinese Cristina Scotto ha affrontato e completato, in 5 ore e 49 minuti, il tratto di mare che separa Vulcano da Capo Calavà, coprendo una distanza complessiva di 22 chilometri. La Scotto, tesserata per il Cus Unime Asd e preparata dal tecnico Sirio La Spada, è stata assistita da due barche appoggio, condotte rispettivamente da  Giovanni Fiannacca e Natale Morabito, a bordo delle quali ha trovato posto lo staff e il personale addetto all’assistenza e alla sicurezza, tra cui il medico Massimo Irrera, l’addetto al salvamento – assistente bagnino Nicola Mangano. Il servizio cronometrico è stato garantito da Angela Mangraviti e Veronica Dulcetta.

Cristina Scotto aveva coperto questa rotta già in altre due occasioni, nel 1989 e nel 2005, stabilendo in quest’ultima occasione il record, di 5 ore e 37 minuti. E' l’unica donna ad aver raggiungere a nuoto la costa siciliana partendo dalle isole Eolie. Al suo attivo, oltre a numerose gare di campionato italiano, due doppie traversate dello Stretto di Messina e cinque singole, di cui una, nel 1998, effettuata in inverno. Sulla nuova impresa sentiamo proprio Cristina Scotto.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook