Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Foto Società Con capperi e melanzane o allo zafferano: a Messina panettoni "moderni" per una raccolta fondi

Con capperi e melanzane o allo zafferano: a Messina panettoni "moderni" per una raccolta fondi

All’insegna di “Tre chef uniti per NemoSud” il progetto ha coinvolto le tre eccellenze del panorama gastronomico cittadino. Il pasticcere Lillo Freni, lo chef del Marina del Nettuno Pasquale Caliri ed il panificatore Francesco Arena. Tre anime diverse, tre modi diversi di intendere il tipico dolce natalizio. Ne è venuto fuori un prodotto coniugato per l’occasione in tre tonalità diverse secondo la personalità degli autori.

A colpirli è stata la canzone realizzata dai giornalisti e diventata virale. Quell’appello accompagnato dalla musica natalizia ha toccato i cuori di tre grandi maestri della cucina messinese: gli chef ambasciatori del gusto Pasquale Caliri, Lillo Freni e Francesco Arena.

Così è venuta fuori una singolare idea: Tre panettoni in vasocottura racchiusi dentro una elegante scatola personalizzata di legno a tiratura limitata.

È il dono degli ambasciatori del gusto di Messina pensato per la campagna di raccolta fondi del centro clinico NemoSud che si occupa di assistenza ai pazienti affetti da malattie neuromuscolari.

Il “panettone dell’orto” di Francesco Arena, versione salta del celebre dolce, sposato qui con capperi caramellati e melanzane; “Rum & Pera” per Lillo Freni che traduce in lievitato il noto cocktail insieme a note di cioccolato; la versione “Acida” di chef Caliri che chiude il trio con “Lampi di lampone” golosa interpretazione allo zafferano e cioccolato ai frutti di bosco.

I tre hanno scelto una versione “moderna” racchiudendo le loro prelibatezze in vasocottura.

Una tecnica recente che racchiudendo sottovuoto il dolce delle feste ne garantisce una morbidezza esclusiva in uno scrigno di sapore. La vendita delle scatole in tiratura limitata e stata prodotta in cinquanta pezzi in versione “luxury” disponibili presso il Marina Del Nettuno, il panificio Masino Arena e la pasticceria Freni. Il ricavato sarà destinato alla realizzazione dei progetti del centro clinico Nemosud.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook