Sabato, 28 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Foto Cultura Barcellona, grande successo per la mostra "Omaggio ai pittori siciliani"

Barcellona, grande successo per la mostra "Omaggio ai pittori siciliani"

di

È una stupenda riproduzione in tecnica mista con mosaico della celeberrima “Creazione di Adamo” di Michelangelo ad accogliere i visitatori della mostra “Omaggio ai pittori siciliani” in atto, e fino al 12 dicembre, nel seicentesco Auditorium San Vito di Barcellona.

Un ensemble suggestivo di straordinaria bellezza che ricalca noti dipinti di Antonello Da Messina, Renato Guttuso, Salvatore Fiume, Pippo Rizzo, Lorenzo Chinnici, Gianbecchina, Salvo Caramagno. Opere che oggi si vestono di una nuova sorprendente luce grazie alle straordinarie e suggestive abilità dei ragazzi del Laboratorio di Arte Musiva “Ing. Cesare Fulci”, fiore all’occhiello del Centro Dedicato per l’Autismo, diretto dal dottore Claudio Passantino. Ed è stato il noto conduttore siciliano Salvo Rosa ad inaugurare il vernissage, con la sua connaturata eleganza intrisa di emozioni e divertimento. Tante le testimonianze che si sono susseguite legate da quel sottile, quanto potente, fil rouge del “fare squadra”, del “rimboccarsi le maniche tutti insieme” volti ad un unico fine: “fare la differenza”. E così, infatti, è stato. Il Laboratorio, nato nel 2019 grazie al generoso contributo della Fondazione Internazionale Lions, Lions Club Distretto 108 Yb Sicilia supportato dall’impegno del Lions Club Barcellona, si ispira all’Officina dell’Arte – laboratorio di mosaico artigianale di Pordenone, e si rivolge ai ragazzi con disturbo dello spettro autistico, gettando le basi per una futura integrazione, potenziando autonomie e attitudine lavorative di questi ragazzi che, purtroppo, una volta concluso il ciclo scolastico, sono letteralmente abbandonati a sé stessi. Dal direttore sanitario ASP Messina Domenico Sindoni, al dottore Passantino, a Davide Del Duca fondatore e direttore della Fondazione Bambini e Autismo di Pordenone (video messaggio), al professore Roberto Keller ( in video messaggio) Direttore Modulo Dipartimento per l’Autismo Asl di Torino, Roberta Maggio psicologa, Caterina Campestre Terapista della Riabilitazione Psichiatrica, Orazio Micali Direttore Museo Regionale Interdisciplinare di Messina, Roberto Calabrò e Carmelo Caracozzo maestri d’arte, Giuseppina Siracusa Delegata Distrettuale Lions, Mariella Sciammetta past president consiglio dei Lions, Franco e Andrea Antonello de I Bambini delle Fate di Castelfranco Venetico (in videomessaggio). “Questa è veramente la realizzazione di un sogno e se non ci fosse un lavoro di squadra e di qualità non sarebbe stato possibile”, commenta Nica Calabrò, referente famiglia Centro, presidente Angsa Sicilia e “fata” de “I bambini della fate” che da anni porta avanti, non senza difficoltà, insieme ad Adele Martinez, un progetto di vita in cui è indispensabile l’amore che accompagna in genitori in quel difficile cammino che inizia quando arriva la prima diagnosi di autismo. Un progetto in cui Nica e un gruppo di famiglie, unitesi per costruire un futuro altrimenti precluso per i loro i figli, hanno avuto la capacità di “guardare oltre” partendo letteralmente da zero. Ad impreziosire di ulteriori emozioni la serata il coro Blu Vox con un pot puorri di brani natalizi, la lettura del brano di Jim Sincler a cura di Gabriele Gnosi accompagnato alla tastiera da Fiorenzo Passantino, la perfomance delle ragazze della Diamond Dance sulle note de “La Cura” di Franco Battiato. Le opere in mostra sono state realizzate dai ragazzi del Laboratorio Arte Musiva: Maria Cristina Spartà, Tiziano Passantino, Francesco Perdichizzi, Daniele Pirri, Alessandro Corica, Antonio Costanzo, Simone Ragusi, Samuele Furfaro, Francesco Rundo, Mariapia Leotta, Valeria Gianguzzi, Mariano De Pasquale, Antonio Puglisi, Daniele Andaloro, Leonardo Ciuna, Davide La Guidara(f.r.)-

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook