Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Foto Cronaca Anche una messinese rimasta bloccata in Perù dopo l'arresto dell'ex presidente Pedro Castillo

Anche una messinese rimasta bloccata in Perù dopo l'arresto dell'ex presidente Pedro Castillo

C’era anche la 23enne messinese Martina Musiano tra le persone rimaste bloccate a Machu Picchu in Perù a causa dello stop del servizio ferroviario legato alle manifestazioni di protesta contro la destituzione e l’arresto dell’ex presidente Pedro Castillo.

Secondo quanto trasmesso dalle fonti diplomatiche all’Ansa sarebbero diverse le decine di italiane e italiani presenti nel Paese. Anche Martina, partita da Buenos Aires - dove attualmente sta frequentando un master in economia - era diretta a assieme ad altre colleghe e colleghi a Machu Picchu per trascorrere qualche giorno di vacanza dopo gli esami di sessione.

A causa della situazione è rimasta bloccata in un albergo a Cuzco da martedì fino a sabato scorso. “Sono stati giorni di grande sgomento, almeno fino a quando non siamo riusciti a metterci in contatto, tramite una ragazza messinese console in Brasile, con l’ambasciata italiana di Lima in Perù”, racconta la mamma di Martina, Antonella De Domenico, precisando che dall’ambasciata “sono stati molto attenti agli spostamenti e tempestivi nelle comunicazioni”.

Sabato scorso Martina con il suo gruppo è stata accompagnata in taxi in aeroporto per raggiungere Lima e, successivamente, Buenos Aires. Sebbene la situazione vissuta da questi giovani non fosse la stessa degli altri turisti, “l’idea che tua figlia è lì e tu non puoi far nulla ti fa sentire impotente e angosciata”, ha proseguito la De Domenico, anche perché dalla Farnesina pare non fossero riusciti a farli mettere in contatto con il Perù ha spiegato, “forse perché impegnati a fronteggiare la situazione delle persone bloccate nei pullman”. Martina sta bene ed è riuscita a gestire la situazione con grande lucidità, nonostante la preoccupazione. Domenica prossima arriverà a Messina per festeggiare il Natale in famiglia.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook