Sabato, 22 Settembre 2018

Svincoli, si lavora
anche di notte

Si lavora anche di notte per onorare l’appuntamento, sia pure dimezzato, con l’opera comunale più attesa negli ultimi trent’anni: l’inaugurazione delle rampe d’accesso all’autostrada del nuovo svincolo autostradale di Giostra. Al taglio del nastro, fissato per le 11.30, sarà  presente  il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Maurizio Lupi,  l’amministratore unico dell’Anas Pietro Ciucci con tutti i dirigenti dell’ente che hanno seguito la direzione lavori. Sarà presente anche il commissario del Comune, Luigi Croce, oltre alla deputazione messinese, mentre la benedizione verrà impartita dall’arcivescovo La Piana. E di santi in paradiso questa grande opera ha davvero bisogno. Proprio in queste ore si sta completando la collocazione dei 100 metri di giunto metallico per il collegamento tra il nuovo viadotto e il “Baglio”, per la rampa d’accesso verso Palermo. Un’operazione semplice, in quanto quest’ultimo ponte non presenta le criticità strutturali del viadotto Ritiro, che rendono attualmente impossibile il raccordo e dunque l’apertura dell’altra metà dello svincolo, e cioè delle bretelle in uscita da Catania e da Palermo. Al momento, dunque, la nuova infrastruttura potrà essere percorsa solo in entrata, dall’accesso adiacente al cantiere di viale Giostra e poi verso Palermo (prima uscita Villafranca) o verso Catania (prima uscita Boccetta).

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X