Giovedì, 09 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport È notte fonda per l'Fc Messina. Il Santa Maria Cilento passa al San Filippo
SERIE D

È notte fonda per l'Fc Messina. Il Santa Maria Cilento passa al San Filippo

di

Fc Messina - Santa Maria 0-1

Marcatore: 55' pt Emmanouil.

Fc Messina: Giannini 7,5; Tosolini 6, Rosa Gastaldo 6, Carrozzino 5; Stelitano 5,5 (1' st Iurato 6), Samb 6, Bramati 6 (47' st Fioravanti s.v.), Cuenca 5, (1' st Godano 5,5), Valente 6; Licciardello 5,5 (8' st Giuffrida 6), Orlando 6. All. Ferraro 6.

Santa Maria Cilento: Grieco 6,5; Luscietti 6(23' st Foufoue s.v.), Coulibaly 6, Romanelli 6, Masullo 6; Citro 6,5, Simonetti 6,5, Emmanouil 7, Romano 6,5 (29' st Tandara s.v.), Maggio 6, Oviszach 6,5 (43' st Konios s.v.). All. Nicoletti.

Arbitro: Costa di Catanzaro 6.

Note: gara a porte chiuse. Espulso 40' st Carrozzino; ammoniti: Rosa Gastaldo, Iurato, Valente, Tosolini, Simonetti, Grieco, Konios. Angoli: 9-6; rec.:10'-4'.

Ancora una sconfitta questa volta al “Franco Scoglio” per l'Fc Messina, che pur giocando una partita a viso aperto contro un buon Santa Maria esce dal campo a mani vuote. Un risultato che aggrava la già precaria situazione di classifica dei giallorossi che non stanno attraversando un periodo fortunato. Ferraro perde nell'immediata vigilia anche il brasiliano Gabionetta (un malore nel corso della notte?) ed è costretto a cambiare modulo inserendo il giovanissimo spagnolo Cuenca (01), all'esordio, alle spalle dei due attaccanti Orlando e Licciardello.

La sfida si apre subito con tre occasioni. Due per i messinesi, sempre con Licciardello, che al 5' calcia debole e centrale dal limite e due minuti dopo da non più di due metri sciupa un ottimo traversone di Bramati mandando fuori di testa. Il tutto intervallato da un colpo di testa di Romano dall'interno dell'area piccola che trova reattivo Giannini. E l'estremo di casa concede il bis al 10' su conclusione di testa del capocannoniere Maggio e anche questa volta sventa. Al 12' un infortunio al primo assistente il signor Paradiso di Lamezia costringere il direttore di gara a sospendere la partita per 10 minuti e, vista l'impossibilità di proseguire, a continuare la gara senza il supporto dei collaboratori. Alla ripresa le azioni si susseguono: al 32' Carrozzino fallisce una ghiotta occasione, al 36' ancora protagonista Giannini che si oppone alla conclusione di Romano, al 53' del primo tempo Emmanouil fa le prove generali mandando in tribuna da favorevole posizione, risponde Orlando ma la sua girata volante sfiora il palo e un minuto dopo ospiti in avanti. Maggio apre un varco per Emmanouil che da dentro l'area fulmina Giannini.

Nella ripresa la gara perde d'intensità. Da segnalare al 21' una splendida conclusione al volo di Orlando che il portiere Grieco devia in angolo, e al 35' un'altra opportunità per i campani con Tandara ma ancora Giannini dice no. E in pieno recupero Fioravanti sfiora il pari.

Il tecnico Ferraro: «Dato tutto»

«La squadra ha dato tutto, mi dispiace che sbagliamo tanto soprattutto in uscita, le ho provate tutte per trovare la via del pari che potevamo anche raggiungere, il portiere loro è stato straordinario - ha detto il tecnico Emanuele Ferraro -. Abbiamo avuto assenze importanti ma complimenti a chi ha giocato».

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook