Lunedì, 05 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Sport

Home Sport Venza: «Orlandina abituata a stagioni così impegnative»
SERIE A2

Venza: «Orlandina abituata a stagioni così impegnative»

di
Parla il direttore generale in vista del raduno. Si valuta se inserire in squadra un altro esterno

Ultimi giorni di vacanza per i tanti volti nuovi e dei pochi rimasti dell’Orlandina, new look edizione 2021-22.
A giorni si saprà con esattezza la data del raduno e dell’inizio della preparazione pre-campionato che, nella prima fase di lavoro, culminerà con l’anticipo della Supercoppa la cui palla a due è stata fissata al 12 settembre (l’8 per eventuali anticipi da concordare fra le contendenti).
In questi giorni di relax anche dalle operazioni di mercato, con il roster praticamente al completo (forse previsto un solo movimento in entrata con un esterno italiano), è stato attenzionato il calendario del Girone Verde che, in campionato, vedrà un avvio scoppiettante per i biancazzurri che, in successione, visiteranno Cantù di Marco Sodini e riceveranno Mantova allenata da un altro ex paladino, Gennaro Di Carlo.

«È un calendario – commenta il direttore generale Francesco Venza, in sella dall’1 luglio 1998 nel sodalizio di via Beppe Alfano – che ci mette di fronte subito due sfide molto interessanti al di là di andare sul parquet della Pallacanestro Cantù, la nobile decaduta del nostro girone e della presenza o meno di Marco Sodini, senza voler sminuire la figura del loro allenatore. Un calendario tosto, per cui attenzione massima e cercheremo, da subito, di portare un po' di punti in cascina e guardare al futuro con quella serenità e quella tranquillità alle quali, da un po' di tempo, siamo abituati. L’inizio della stagione è vicino, quindi tutti i nostri impegni attuali sono rivolti verso questo nuovo anno che, ci auguriamo, ci continui a portare ulteriori soddisfazioni, quelle a cui siamo maggiormente abituati».

Siete d’accordo con la capienza nei palasport stabilità nelle sedi competenti?
«Attualmente la capienza indica il venticinque per cento di pubblico negli impianti al chiuso e si continua a leggere che sia il “Comitato 4.0” che tutte le federazioni stanno comunque pressando per cercare di aumentare la capienza anche in virtù del Green pass che porterebbe le persone immunizzate dal Covid a poter assistere a qualsiasi tipologia di manifestazione, sia sportiva che non. Siamo in attesa – conclude Venza – di ricevere informazioni esatte, comunque ci stiamo attrezzando per qualsiasi decisione verrà intrapresa in merito».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook