Sabato, 24 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
MONDIALE

Motocross, nel Gp di Francia Cairoli non brilla

Doppietta di Tim Gajser nel Gp di Francia di motocross, settima prova del Mondiale disputata sul circuito di Saint-Jean d’Angely, mentre Tony Cairoli deve accontentarsi del secondo e del 17esimo posto nelle due manche.

Lo sloveno porta a casa cinquanta punti, l’italiano solo 26 e ora la classifica mondiale li vede divisi di appena 10 punti: 311 per Cairoli, 301 per Gajser. Dietro di loro il vuoto: terzo è il francese Paulin con 218 punti. Dopo aver rimontato alla grande nella prima gara partendo da dietro, il messinese ha invece sbagliato la partenza e corso ad handicap la seconda prova, non andando oltre la 17esima posizione, mentre lo sloveno della Honda Hrc ha chiuso entrambe le gare in testa.

Si tratta del quarto centro consecutivo, il sesto nelle ultime sette gare per Gajser. Nella prima gara, il pilota sloveno ha chiuso in 34'13"037, precedendo di 6"617 il siciliano e di 10"299 lo svizzero Arnaud Tonus (Yamaha) che in avvio aveva preso la testa della gara prima di subire la rimonta e il sorpasso dei due avversari.

Nella seconda gara, Cairoli è partito male rimanendo ultimo, ha tentato di riportarsi sotto arrivando fino in 14esima posizione proprio nei primissimi giri, ma un altro errore lo ha rimandato indietro ed a quel punto la rimonta non si è concretizzata oltre la 17esima posizione finale. Gajser, da parte sua, ha guadagnato le posizioni che lo separavano dalla vetta ed una volta raggiunto il primo posto lo ha mantenuto fino al traguardo chiudendo in 34'00"904, precedendo il francese Febvre e lo svizzero Tonus. Cairoli, invece, ha finito 17esimo a 1'25" dal vincitore. Prossimo appuntamento il 9 giugno in Russia, sul circuito di Orlyonok, con l'ottava prova mondiale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook