Sabato, 16 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Società

Home Società Settimana Santa a Messina: ecco le modifiche. Benedizione di palme e ulive in ogni Messa della domenica
LE CELEBRAZIONI

Settimana Santa a Messina: ecco le modifiche. Benedizione di palme e ulive in ogni Messa della domenica

di
Nella domenica delle Palme non sarà consentito scambiare i ramoscelli d'ulivo, ma i fedeli potranno limitarsi a tenerli nella propria mano

In riferimento alle indicazioni della Congregazione per il culto e la disciplina dei sacramenti e alle norme governative legate all’emergenza Covid-19, anche a Messina l’arcivescovo ha disposto che i riti si svolgano nel rispetto delle norme di sicurezza. Le chiese potranno accogliere i fedeli in relazione alla disponibilità dei posti prevista.

La Messa crismale del giovedì santo - durante la quale l’arcivescovo benedice gli olii del crisma, dei catecumeni e degli infermi e i sacerdoti rinnovano le promesse del loro ministero - verrà celebrata in Duomo alle 10 “a porte chiuse” e trasmessa in diretta streaming su canali YouTube e sulla Pagina Facebook dell’arcidiocesi di Messina Lipari Santa Lucia del Mela e di “Ente Basilica Cattedrale”. Lo stesso rito, per i sacerdoti delle Isole, si celebrerà a Lipari martedì 30 marzo alle 17,30.

Domenica delle Palme, sarà l’arcivescovo a presiedere la celebrazione in Duomo che inizierà alle 10,30; all’inizio di questa e delle altre messe della giornata (8,30-12,15-18) saranno benedette le palme e i ramoscelli di ulivo. Per evitare assembramenti, i ministri e i fedeli tengano nelle mani il ramo d’ulivo o di palma portato con sé, senza che vi sia consegna o scambio di rami. In maniera eccezionale, a motivo della riduzione dei posti all’interno delle chiese, per quest’anno si consente che la Benedizione dei rami di palma e di ulivo avvenga in ogni Messa.

Con il rito “in Coena Domini” di giovedì santo 1 aprile alle 19, ha inizio il triduo pasquale. A presiederlo il vescovo ausiliare; sarà omessa la lavanda dei piedi e la processione finale del Santissimo Sacramento. Alle 20,30 mons. Giuseppe La Speme guiderà l’adorazione eucaristica. Anche il rito della Passione del Signore del venerdì santo subirà alcune modifiche: durante l’azione liturgica delle 18, presieduta da mons. Giovanni Accolla, non ci sarà il tradizionale bacio della Croce.

Come per la vigilia di Natale, la veglia pasquale del sabato santo (presieduta da mons. Cesare Di Pietro) è anticipata alle 19; non ci sarà la benedizione del fuoco e dell’acqua.

Domenica 4 aprile, giorno di Pasqua, il solenne pontificale delle 10 sarà presieduto dall’arcivescovo alla presenza delle principali autorità civili e militari; le altre messe saranno alle 8,30 - 11,30 - 12,30 - 18. Tutte le celebrazioni della Settimana Santa saranno trasmesse in diretta streaming sulla pagina Facebook “Ente Basilica Cattedrale”. Nei giorni di giovedì e venerdì santo (1 e 2 aprile), dalle 17 alle 20 sarà possibile visitare le Barette custodite nella chiesa “Oratorio della Pace e Bianchi” di via XXIV maggio; l’ingresso, contingentato e nel rispetto delle norme di sicurezza, sarà disciplinato dai confrati del SS. Crocifisso.

Inoltre, durante la Settimana Santa di quest’anno non sono autorizzate manifestazioni religiose esterne.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook