Domenica, 05 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Scontro tra sindaco e Consiglio a Messina, i deluchiani alla maggioranza: "Sfiduciatelo"
LA SFIDA

Scontro tra sindaco e Consiglio a Messina, i deluchiani alla maggioranza: "Sfiduciatelo"

Quattro consiglieri invitano la "maggioranza" a presentare immediatamente una mozione di sfiducia o, in ogni caso, prima che venga depositata dal sindaco De Luca e trovare i 19 voti utili per sfiduciarlo

“I consiglieri che si oppongono all’amministrazione De Luca abbiano il coraggio di passare dalle parole ai fatti”. Esordiscono così i consiglieri comunali deluchiani Alessandro De Leo, Nello Pergolizzi, Serena Giannetto e Francesco Cipolla in una nota con cui chiedono al gruppo Sicilia Futura e alla maggioranza che siede in aula di sfiduciare il sindaco prima della data annunciata per le sue dimissioni.

"Ormai da settimane - scrivono  si leggono comunicati di scontro da parte dei gruppi politici presenti in consiglio comunale. Spesso sentiamo parlare di maggioranza in crisi, ci teniamo a precisare che la nostra vicinanza all’amministrazione De Luca non determina maggioranza d’aula e che qualcuno strumentalizza, in particolare chi la politica la fa forse da troppo tempo in città, mentendo a sé stesso.

La maggioranza la fanno i numeri - precisano - ed in questo momento, dopo l’inadeguata presa di posizione sulla relazione del Sindaco da parte del Presidente del consiglio comunale e dei gruppi politici, i numeri ce li ha l’opposizione.

Abbiamo inoltre appreso in data odierna - aggiungono i quattro - attraverso una intervista rilasciata dal consigliere Interdonato, che il gruppo consiliare di Sicilia Futura è pronto a presentare la mozione di sfiducia al Sindaco, qualora lo stesso non si dimetta entro la data preannunciata.

Sfidiamo il consigliere Interdonato, qualora ne avesse il coraggio, a presentare la mozione di sfiducia immediatamente, in ogni caso, prima che venga depositata dal sindaco De Luca e trovare i 19 voti utili per sfiduciarlo. Solo così potrebbe essere credibile e dimostrare il suo non attaccamento alla poltrona, in quanto, solo in questo caso decadrebbero consiglio Comunale e sindaco contemporaneamente".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook