Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Politica

Home Politica Risanamento a Messina, fari riaccesi sulla legge per eliminare la baraccopoli
LE AUDIZIONI

Risanamento a Messina, fari riaccesi sulla legge per eliminare la baraccopoli

di

Non c'è una data precisa ma l'orientamento è chiaro: nelle prossime settimane si completerà il ciclo delle audizioni programmate e poi la “legge speciale” andrà all'esame del Parlamento.

Si sblocca, dunque, l'iter relativo alle proposte legislative che attendono di essere unificate in un unico testo con le “Disposizioni per il risanamento dei nuclei abitativi degradati della città di Messina”.

È la legge che, consentendo uno stanziamento tra i 200 e i 250 milioni di euro e la concessione dei poteri speciali a un commissario straordinario nominato dal Governo, dovrebbe portare all'eliminazione definitiva, nell'arco di tre anni, delle baraccopoli in riva allo Stretto.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook