Venerdì, 06 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
COMUNE

Messina, la "fase B" di De Luca: Caruso, le aperture in Consiglio e il Palagiustizia

di

Qualche giorno fa, in occasione del voto del Consiglio sul conto consuntivo 2018, il sindaco Cateno De Luca aveva lanciato una sorta di “messaggio in bottiglia” che in sintesi suonava così: «Inizia una nuova fase, sono pronto a cambiare».

E la nomina ad assessore del professor Vincenzo Caruso, annunciata “coram populo” in piazza, durante la manifestazione dello “Spettacolare Sbarco di don Giovanni d’Austria”, rientra in questa “fase B” dell’Amministrazione comunale. Una scelta - riporta la Gazzetta del Sud in edicola -, ha sottolineato De Luca, al di fuori di logiche di partito e di schieramento, visto che lo stesso Caruso, nel 2018, con il suo movimento “Liberi e Forti”, aveva sostenuto prima la candidatura a sindaco di Giovanni Ardizzone (ma l’ex presidente dell’Ars scelse di non partecipare alla competizione elettorale), poi aveva stipulato un «accordo programmatico» con il candidato del Centrosinistra Antonio Saitta. E dei “Liberi e Forti” faceva parte anche l’architetto Nino Principato, che De Luca ha designato tra i consiglieri del nuovo Cda dell’Ente Teatro Vittorio Emanuele.

La sensazione è che De Luca voglia aprirsi al dialogo anche con quella parte di città che ne ha finora criticato l’azione amministrativa e i toni utilizzati, soprattutto sui “social”.

C’è un capitolo spinoso, però, tra i tanti (vedi anche le vicende dei mercati cittadini) di cui si discuterà oggi a Palazzo Zanca: l’infinita “telenovela” del secondo Palagiustizia. Stamane è stata convocata la Commissione, presieduta da Libero Gioveni, a seguito della recente audizione romana di De Luca e del vicesindaco Mondello al ministero di Grazia e Giustizia. Prenderanno parte al confronto la presidente della sezione distrettuale dell’Associazione nazionale magistrati, Maria Militello, il neo presidente dell’Ordine degli avvocati Domenico Santoro, i sindacati Cgil, Cisl, Uil e Confsal Unsa Giustizia.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook