Venerdì, 18 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
BUONE NOTIZIE

Messina, vertenza Gicap: arriva la cassa integrazione per oltre 600 dipendenti

di

«Mio marito non prende lo stipendio da 6 mesi. Abbiamo due bambini. È una vergogna!». Lo sfogo di una messinese è mosso dalla disperazione di chi non riesce più a far fronte alle necessità quotidiane. Nello stesso guado si trovano altre decine di dipendenti del Gruppo Gicap, soffocato dalla crisi della grande distribuzione.

Seicento famiglie, tra Sicilia e Calabria, sono in fibrillazione a causa di una vertenza che ormai si dibatte nelle sedi romane. Il nodo degli emolumenti arretrati resta uno dei più aggrovigliati, oltre a quello del pagamento dei Trattamenti di fine rapporto e del riassorbimento di una piccola parte di personale. Ma il grosso della controversia occupazionale sembra viaggiare su un percorso molto meno accidentato.

Basti pensare che ieri, a Roma, è stato compiuto un importante passo avanti, con l'autorizzazione, da parte del ministero del Lavoro, della cassa integrazione per oltre 600 dipendenti. “Sulla carta” decorrerà da oggi, per la durata di un anno, anche se per erogarla materialmente bisogna espletare una serie di tappe burocratiche.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook