Mercoledì, 01 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Cultura

Home Cultura Nel tesoro medievale di Capizzi anche una pergamena scritta da Carlo V
STORIA

Nel tesoro medievale di Capizzi anche una pergamena scritta da Carlo V

di

Nel tesoro cartaceo, medievale e rinascimentale, scoperto lo scorso autunno in una nicchia del santuario di San Giacomo Maggiore, c'è anche una pergamena scritta e firmata da Carlo V, una lettera incentrata su diritti e privilegi di cittadini dell'antico paese dei Nebrodi e dell'Arcipretura di quel tempo.

Vengono i brividi a chi ama Capizzi ma anche a chi ama la Storia: queste straordinarie carte andranno ad arricchire la storiografia europea anche sui rapporti tra il celebre imperatore del Sacro Romano Impero Germanico (tale fu dal 1519 al 1558) e la Sicilia della prima metà del secolo del Rinascimento.

Una Sicilia che fu personalmente visitata dal sovrano del celebre “impero su cui non tramontava mail il sole”. Carlo V d'Asburgo era al contempo il re di Spagna e quindi del Sud Italia aragonese, oltre che del Nord Italia imperiale, il sovrano dei territori austriaci, il principe dei Paesi bassi, il regnante sulle colonie tedesche e castigliane nelle Americhe.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Messina della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook