Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
CINEMA

Il Taormina Film Fest affidato a Videobank per altri tre anni

di

Videobank rimane alla guida del Taormina Film Fest. La commissione nominata per la verifica delle offerte relative all’avviso pubblico di sponsorizzazione per la progettazione, l’organizzazione, la gestione e la promozione del Taormina Film Fest 2020-2022, composta da Antonio Saitta (presidente) e dai componenti Accursio Caracappa e Ignazio Plaia, a conclusione del procedimento di gara, valutate le offerte tecniche e quella economica a favore della Fondazione Taormina Arte Sicilia, ha assegnato l’aggiudicazione della sponsorizzazione alla Videobank spa.

Soddisfazione è stata espressa dalla società etnea, che aveva già curato le edizioni 2018 e 2019 della rassegna cinematografica e che adesso si è aggiudicata la gara indetta lo scorso luglio dalla Fondazione Taormina Arte per gestire le prossime tre edizioni del Festival del Cinema di Taormina.

«Ancora tre anni. E saranno indimenticabili. Saremo ufficialmente al fianco del Taormina Film Fest, per continuare a scriverne la storia, ancora sotto l’egida di Videobank spa. Rinnoviamo la passione, l’impegno e le ambizioni. Insieme. Ulteriori dettagli saranno comunicati prossimamente».

La procedura di gara espletata dalla commissione incaricata vedeva in competizione ancora una Videobank e Agnus Dei a contendersi l’aggiudicazione del bando di gara per la gestione del Taormina Film Fest.

Erano infatti due le buste pervenute con altrettante offerte alla Fondazione Taormina Arte e si trattava dei due competitor che avevano già preso parte alla discussa procedura di gara del 2018 quando la vicenda finì allora anche nei tribunali con alcuni ricorsi.

Anche stavolta, nelle valutazioni della commissione, ha avuto la meglio Videobank, la società etnea guidata dal general manager Lino Chiechio. L’altro competitor era la Agnus Dei di Tiziana Rocca (coadiuvata da EvenTao di Michel Curatolo), che a suo tempo aveva gestito cinque edizioni consecutive della rassegna cinematografica internazionale dal 2012 al 2017. Alla fine. il secondo atto della sfida tra i due partecipanti ha avuto il medesimo esito del 2018.

A questo punto potrà essere programmata in ampio anticipo l’attività che riguarderà le prossime edizioni della rassegna cinematografica che lo scorso giugno ha vissuto la sua 65. edizione e che rimarrà sotto la guida di Videobank, coadiuvata dalla Fondazione TaoArte.

La costituenda Fondazione diretta dal commissario straordinario Pietro Di Miceli, peraltro ha intanto completato il lungo e complesso iter giuridico del passaggio dal vecchio Comitato alla Fondazione. L’iter portato al traguardo da Di Miceli era rimasto incompiuto per oltre 30 anni e di recente è già avvenuta l’iscrizione dell’ente al registro delle fondazioni.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook