Domenica, 05 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Allerta meteo nel Messinese, chiuse diverse scuole nella zona jonica: ecco quali
L'ORDINANZA

Allerta meteo nel Messinese, chiuse diverse scuole nella zona jonica: ecco quali

I sindaci di numerosi comuni della zona jonica hanno deciso di chiudere le scuole per salvaguardare l’incolumità della popolazione scolastica.

Allerta meteo arancione nella giornata di oggi, martedì 29, su tutta la Sicilia orientale. I sindaci di numerosi comuni della zona jonica hanno deciso di chiudere le scuole per salvaguardare l’incolumità della popolazione scolastica. Lezioni sospese nei comuni di Giardini Naxos, Letojanni, Gallodoro, Mongiuffi Melia, Sant'Alessio Siculo, Forza d'Agrò, Santa Teresa di Riva, Savoca, Limina, Antillo, Furci Siculo, Roccalumera, Pagliara, Mandanici, Nizza di Sicilia, Alì Terme, Alì, Fiumedinisi, Scaletta Zanclea.

NORME COMPORTAMENTALI DI AUTOPROTEZIONE DA ADOTTARE DAI CITTADINI
Le Allerte sono emanate sulla base di previsioni meteorologiche ed è necessario affrontarle mettendo in atto le norme comportamentali previste.

Prima di intraprendere qualsiasi attività , viaggio verifica situazioni di ALLERTA METEO sui siti web interessati, valutando la necessità di uscire di casa.

Alcune semplici azioni possono aiutare a mettere in sicurezza te stesso e le persone che ti vivono accanto:
- se risiedi o lavori in zona a rischio esondazione, non sostare o pernottare in locali seminterrati o situati al piano strada
- proteggi con paratie o sacchi di sabbia i locali che si trovano al piano strada e chiudi le porte di cantine, garage, seminterrati
- sposta l’auto e/o moto in una zona alta non soggetta ad allagamenti
- limita gli spostamenti
- tieni in casa una cassetta di pronto soccorso, una radio a pile, una torcia elettrica
- iscriviti al servizio gratuito di informazioni emergenza su SMS
Durante l’Allerta e con alluvione in atto
- segui le evoluzioni meteo e Allerta sui siti (raggiungibili anche dalle home page dei Comuni):
- non accedere o soggiornare in cantine, garage, locali seminterrati o al piano strada, sino alla fine dell’evento e sali ai piani superiori
- proteggi con paratie o sacchetti di sabbia i locali al piano strada; chiudi le porte di cantine, seminterrati o garage solo se non ti esponi a pericoli
- non transitare a sostare su ponti, passerelle, argini di torrenti e sottopassi
- non cercare di raggiungere la tua destinazione, ma cerca riparo presso lo stabile più vicino e sicuro
- esci solo se necessario e usa i mezzi pubblici, viaggerai in modo più sicuro e non intralcerai i mezzi di soccorso
- aggiornati sulle modifiche alla circolazione dei mezzi pubblici
- stacca gli interruttori della corrente e del gas purché tali dispositivi siano collocati in zone sicure della casa
- limita l’uso del cellulare: tenere libere le linee facilita i soccorsi
- non abbandonare un luogo sicuro prima che sia stata dichiarata la fine dell’Allerta
Dopo l’Allerta e l’evento alluvionale:
- prima di allontanarti da un posto sicuro, accertati che sia stata dichiarata la cessazione dell’Allerta
- prima di bere l’acqua del rubinetto assicurati che Ordinanze comunali non lo vietino
- non transitare lungo strade allagate: l’acqua potrebbe celare voragini, buche, tombini aperti
- verifica se puoi riattivare il gas e l’impianto elettrico, se necessario chiedendo il parere di un tecnico
- prima di utilizzare i sistemi di scarico, assicurati che le reti fognarie, le fosse biologiche, i pozzi non siano danneggiati

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook