Martedì, 31 Gennaio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, il 5 dicembre data decisiva per il Ponte sullo Stretto
RIPARTE L'ITER

Messina, il 5 dicembre data decisiva per il Ponte sullo Stretto

di
Si riavvia l’iter e la partita si gioca a Bruxelles. Il ministero dei Trasporti chiederà all’Unione europea di finanziare la grande opera

C’è un punto fermo, un dato incontrovertibile, quanto meno una data certa, in questa baraonda di rinnovata attenzione, di dichiarazioni, annunci e polemiche sulla costruzione della più grande opera italiana: il collegamento stabile tra Sicilia e Calabria.
La data da segnare in rosso è il 5 dicembre: in quell’occasione, si riuniranno in Consiglio i ministri dei Trasporti di tutti i Paesi dell’Unione europea. E a Bruxelles il ministro Matteo Salvini si presenterà con un “dossier” che testimonia il riavvio ufficiale delle procedure e con la richiesta, anch’essa ufficiale, di finanziamento Ue, tenuto conto della rilevanza europea di quest’opera, considerata da decenni il tassello mancante, e fondamentale, del Corridoio euro-mediterraneo tra Scandinavia e Malta.
«Il Ponte sullo Stretto – questa la posizione del ministero delle Infrastrutture – dovrà beneficiare di finanziamenti diretti dell'Europa. Al momento è in fase di discussione il Regolamento europeo sui Corridoi e il collegamento tra Calabria e Sicilia è inserito come progetto in fase di studio». L’Europa attendeva da anni un segno, una mossa, da parte del Governo italiano. E ora il dicastero di Porta Pia sta elaborando una serie di osservazioni allo stesso Regolamento europeo. Il gruppo Id (“Identity and Democracy”) al Parlamento europeo, del quale fa parte anche la Lega, ha presentato un emendamento per inserire il collegamento stabile tra l’Isola e il Continente nell’elenco dei “missing link”, cioè dei “collegamenti mancanti”, ferroviari e stradali, da finanziare e da realizzare. La posizione di Salvini è ormai chiara: «Vogliamo creare lavoro, disinquinare, sbloccare cantieri e investire in trasporto su ferro e via mare, ma anche lasciare ai nostri figli un'opera che renderà l'Italia un Paese leader al mondo come il Ponte sullo Stretto, l'opera più avveniristica ed ecologica della storia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook