Martedì, 04 Ottobre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Scuola Digitale, a Messina pioggia di milioni: ecco la ripartizione dei fondi tra i 127 istituti
LE RISORSE

Scuola Digitale, a Messina pioggia di milioni: ecco la ripartizione dei fondi tra i 127 istituti

di
Un tesoro da sfruttare per aggiornare, in molti, casi strutture che il periodo della pandemia ha reso ancora più vetuste perchè ancora ancorate al vecchio schema di formazione frontale, “analogica” e isolata nelle quattro mura della classe

Una pioggia di denaro sulle scuole messinese per renderle moderne e adeguate ai nuovi canoni dell’insegnamento digitale. I fondi sono quelli del Piano Scuola 4.0, un programma di innovazione didattica che, attraverso i fondi del Pnrr, consentirà di trasformare, in tutto il Paese, 100 mila classi tradizionali in nuovi spazi innovativi e laboratori dedicati alle professioni digitali del futuro. Agli istituti comprensivi e superiori di Messina sono andati circa 20,5 milioni di euro, divisi su 127 scuole, alcune, quelle superiori, con doppio contributo.

Un tesoro da sfruttare per aggiornare, in molti, casi strutture che il periodo della pandemia ha reso ancora più vetuste perchè ancora ancorate al vecchio schema di formazione frontale, “analogica” e isolata nelle quattro mura della classe.

In tutta Italia il finanziamento è di 2,1 miliardi di euro, con una  riserva ( come prevede il Pnrr) del 40%  a favore degli istituti scolastici delle Regioni del  Mezzogiorno. «Un intervento concreto che trasformerà profondamente la scuola italiana, rivoluzionando i processi di apprendimento delle nostre studentesse e dei nostri studenti, all’insegna della tecnologia e dell’innovazione» – ha commentato la sottosegretaria all’Istruzione, la messinese Barbara Floridia.

«Questo piano è suddiviso in due azioni – ha spiegato –. La prima è denominata Next generation classrooms con 100.000 classi innovative e prevede che ciascuna scuola del primo e del secondo ciclo potrà trasformare almeno la metà delle classi attuali, progettando nuovi ambienti e una nuova didattica con un finanziamento complessivo in Italia di 1 miliardo e 296 milioni. La seconda si chiama Next generation labs, gli spazi per le professioni digitali del futuro: questa azione si rivolge alle scuole secondarie di secondo grado per realizzare laboratori in grado di sviluppare competenze digitali».

Per il ministro Bianchi «è il più grande intervento trasformativo mai realizzato nel Paese». Adesso si attende il decreto poi potranno partire gare d’appalto e lavori. In un anno la rivoluzione sarà compiuta. Ma vediamo nel dettaglio quali scuole hanno beneficiato di questa misura, partendo da Next Generation Classrooms che vale circa 16 milioni:
Comprensivi in città Giovanni XXIII Messina 97.000, Luciani Messina 162.000, Foscolo Messina 137.000, "G. Leopardi Messina 97.000, La Pira - Gentiluomo 133.000, Vittorini Messina 97.000, Battisti - Foscolo" 89.000, Enzo Drago 162.000, S. Francesco di Paola 146.000, "Cannizzaro – Galatti 166.000, Boer-Verona Trento 190.000, Pascoli-Crispi 174.000, Mazzini 150.000, Mazzini-Gallo 146.000, D’Acquisto Messina 178.000, Giuseppe Catalfamo 137.000, Manzoni - Dina e Clarenza 198.000, Paino-Gravitelli 129.000, Villa Lina-Ritiro, 146.000, Evemero 243.000, Tremestieri 174.000, S. Margherita 200.000, Paradiso 182.000.
Comprensivo in provincia: Dir. Didattica S. Teresa Riva 129.000 Euro, Ic Capizzi Cesarò 129.000, Tusa 105.000, Novara Di Sicilia 137.000, Lipari 113.000, Isole Eolie 121.000, Villafranca T. 162.000, “D’Arrigo” Venetico 125.000, D’Alcontres Barcellona 141.000, Acquedolci 129.000, Genovese Barcellona 150.000, Ic 2 Capo D’Orlando 125.000, Roccalumera 137.000, Giardini 166.000, Ic 1 Capo D’Orlando 150.000, Francavilla 150.000, Alì Terme 202.000, Castell’Umberto 146.000, Brolo 182.000, Pace Del Mela 178.000, Anna Rita Sidoti Gioiosa M. 158.000, Aversa Di Mistretta 77.000, Longi 121.000, Patti 2 150.000, Patti 3 137.000, S. Filippo Del Mela 133.000, S. Lucia Del Mela 68.000, Santo Stefano Camastra 97.000, Terme Vigliatore 223.000, Saponara 182.000, Torregrotta 174.000, Torrenova 158.000, Rita Levi-Montalcini S.Piero Patti 97.000, "Cesareo" S.Agata M. 89.000, Capuana Barcellona 182.000, Primo Milazzo 141.000, Marconi S.Agata M. 125.000, Foscolo Taormina 247.000, S. Teresa Di Riva 129.000, Tortorici 93.000, Militi Barcellona 129.000, Balotta Barcellona 109.000, Secondo Milazzo 170.000, Terzo Milazzo 150.000, Mistretta Manzoni 109.000.
Istituti superiori con doppio contributo per classi e laboratori: a Messina Minutoli Messina 510.000, Bisazza Messina 410.000, Antonello di Messina 378.000, G.B. Impallomeni 245.000, Verona Trento Messina 411.000, Maurolico di Messina 310.000, La Farina - Basile Messina 355.000,  A.M.Jaci 263.000, Ainis 306.000, Archimede 322.000, Seguenza" 383.000, Caio Duilio 334.000.
In provincia: Sant'Agata di M. Sciascia 355.000, Isa Conti Eller Vainicher Lipari 265.000, Barcellona Ferrari 322.000, Renato Guttuso Milazzo 342.000, Borghese – Faranda Patti 362.000, Capo D'Orlando Merendino 318.000, Caminiti-Trimarchi 407.000, Pugliatti Taormina 407.000, Barcellona Medi 330.000, Vittorio Emanuele III Patti 270.000, Liceo Lucio Piccolo 322.000, Leonardo da Vinci 366.000, E. Fermi 310.000, Tomasi Di Lampedusa 261.000, Majorana Milazzo 443.000, Copernico Barcellona 310.000, S. Agata M Torricelli 318.000.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook