Venerdì, 19 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, accoltellò connazionale e violentò una coppia di clochard: tenta suicidio in carcere
GAZZI

Messina, accoltellò connazionale e violentò una coppia di clochard: tenta suicidio in carcere

di
L'uomo è già stato condannato a 18 anni di carcere in abbreviato per aver accoltellato un connazionale e poi aver costretto una coppia di clochard, un uomo ed una donna, a vivere giorni di segregazione e violenze fisiche e sessuali in una grotta di San Ranieri, dove si era rifugiato, nel maggio del 2020.

È ricoverato in gravi condizioni alla Rianimazione dell'ospedale Papardo il 41enne tunisino Ben Amir Anis. L'uomo è già stato condannato a 18 anni di carcere in abbreviato per aver accoltellato un connazionale e poi aver costretto una coppia di clochard, un uomo ed una donna, a vivere giorni di segregazione e violenze fisiche e sessuali in una grotta di San Ranieri, dove si era rifugiato, nel maggio del 2020.

Il tunisino, che stava scontando la condanna nel carcere di Gazzi, ha ingerito volontariamente una massiccia quantità di farmaci e dalla casa circondariale e stato trasportato d'urgenza in ospedale, dove si trova attualmente ricoverato e piantonato dalla polizia penitenziaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook