Domenica, 26 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, inquinamento dei torrenti: 4 indagati tra cui l'ex sindaco Accorinti
IL CASO GIUDIZIARIO

Messina, inquinamento dei torrenti: 4 indagati tra cui l'ex sindaco Accorinti

di
A sei anni da sequestro delle foci effettuato nel dicembre del 2016. Coinvolti l’ex sindaco Accorinti, il dirigente comunale Amato, gli ex presidente e direttore dell’Amam Termini e La Rosa

Sono passati ben sei anni da quando vennero clamorosamente sequestrate le foci di ben nove fiumare cittadine, che invase dalle fogne riversavano in mare ogni sorta di melma. Fu un atto eclatante che suscitò molta impressione in città, mentre i carabinieri della Pg sistemavano i sigilli sui cartelli e srotolavano la classica fettuccia di plastica biancorossa.
Ma solo a distanza di sei anni, mentre lo scempio ambientale è probabilmente proseguito, c’è da registrare la chiusura delle indagini preliminari su quella vicenda. È troppo tardi.
In ogni caso adesso c’è l’atto previsto dall’art. 415 bis c.p.p. per gli stessi quattro indagati che allora vennero raggiunti da un’informazione di garanzia con l’accusa di inquinamento ambientale: l’ex sindaco di Messina Renato Accorinti, il dirigente comunale Antonio Amato, l’ex presidente dell’Amam Leonardo Termini e l’ex direttore generale dell’Amam Luigi La Rosa.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook