Sabato, 25 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Vecchia stazione di Milazzo, quel tesoro dimenticato anche dal Prg
PARADOSSI

Vecchia stazione di Milazzo, quel tesoro dimenticato anche dal Prg

La scoperta fatta dal primo cittadino che chiarisce così le ragioni della paralisi in cui versa il più che strategico immobile

Paradossi tutti milazzesi. La vecchia stazione ferroviaria di piazza Marconi acquistata circa trent’anni fa dal Comune non è normata nel piano regolatore generale del Comune.
È quanto ha riferito alle forze politiche il sindaco Pippo Midili rispondendo ad una interrogazione del consigliere Antonio Foti che chiedeva lumi sugli interventi immaginati per rilanciare un bene che sta crollando a pezzi a causa proprio dell’incuria. Nei mesi scorsi, addirittura, l’immobile rischiò di andare distrutto a causa di un incendio che per fortuna venne domato dal pronto intervento dei vigili del fuoco. Sarebbe stato un dramma anche perché l'attiguo fabbricato, che un tempo ospitava bar ed edicola, da decenni è stato riconvertito in deposito (alquanto precario a causa delle vistose infiltrazioni d'acqua dal soffitto) dei preziosi reperti archeologici rinvenuti negli ultimi decenni dalla Sovrintendenza nel sottosuolo di Milazzo. Ecco perché si attende la svolta, come più volte auspicato dalle associazioni cittadine ed in particolare da “Storia patria”.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook