Mercoledì, 25 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Habitat naturali a Messina, caso Zps sbloccato
AMBIENTE

Habitat naturali a Messina, caso Zps sbloccato

di
Da Palermo arriva il parere favorevole della Commissione tecnica specialistica per le autorizzazioni ambientali

In attesa del nuovo Piano regolatore generale di Messina, arriva da Palermo un provvedimento che viene definito dall’assessore alla Pianificazione urbana Salvatore Mondello «un vero e proprio spartiacque» per quanto riguarda alcune delicate questioni di gestione territoriale. Il presidente Musumeci annuncia solennemente: «Da oggi Messina potrà finalmente riavviare, dopo circa 13 anni, l'attività di riqualificazione edilizia e urbanistica, che era rimasta paralizzata a seguito di una procedura di infrazione avviata dall’Unione europea per la mancata attuazione di misure di mitigazione ambientale del tessuto edilizio esistente a tutela degli habitat delle specie di uccelli che sorvolano la città dello Stretto. Grazie allo studio ambientale redatto dal Comune e disposto dal Governo siciliano, attraverso l’Ufficio speciale progettazione, adesso quei vincoli, che estendevano le “Zone di protezione speciale” alla gran parte del territorio urbano, possono coesistere con i nuovi criteri di sviluppo sostenibile». E il governatore si sbilancia: «Adesso potranno essere attivati centinaia di cantieri, con importanti ricadute sul piano economico ma anche concreti benefici per il decoro del centro abitato». E a esultare è anche il presidente della sezione messinese dell’Associazione nazionale costruttori, Giuseppe Ricciardello, il quale plaude al risultato conseguito dall’Amministrazione comunale.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook