Giovedì, 19 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Capo d'Orlando, tentò di uccidere un vicino di casa: confermata la condanna a 12 anni
NEL MESSINESE

Capo d'Orlando, tentò di uccidere un vicino di casa: confermata la condanna a 12 anni

di
La Corte d’Appello ha ribadito la pena di primo grado per il 52enne Agostino Galati. Lo colpì alla testa e all’addome utilizzando una leva e un tubo

La Corte d’Appello di Messina ha confermato la condanna a 12 anni di reclusione nei confronti di Agostino Galati, 52enne di Capo d’Orlando, chiamato a rispondere dell’accusa di tentato omicidio, aggravato dalla premeditazione, ai danni di un vicino di casa. All’udienza dello scorso 12 gennaio i giudici della seconda sezione penale della Corte messinese, presidente Sagone, a latere Arena e Grimaldi, rigettando l'appello proposto della difesa, rappresentata dagli avvocati Alberto Gullino e Maria Giovanna Gorgone, hanno confermato in toto la sentenza emessa in primo grado dal collegio del Tribunale di Patti nel novembre 2020 che prevedeva anche l’interdizione perpetua dai pubblici uffici.
L’imputato è stato quindi condannato al pagamento delle ulteriori spese processuali, nonché alla refusione di quelle sostenute dalla parte civile, liquidate in 1.540 euro oltre iva ed accessori di legge. La Corte d’Appello ha quindi indicato in 90 giorni il termine per il deposito delle motivazioni. Già nel giudizio di primo grado, a beneficio della parte offesa, costituita parte civile e rappresentata dall’avvocato Alessandro Nespola, era stato riconosciuto il risarcimento del danno, da liquidarsi in separata sede, e la liquidazione di una provvisionale immediatamente esecutiva da 20 mila euro.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Messina

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook