Martedì, 21 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, l'ex portiere Mimmo Cecere in libertà: era accusato di stalking
IL CASO

Messina, l'ex portiere Mimmo Cecere in libertà: era accusato di stalking

L'ex calciatore e ora direttore sportivo era stato rinchiuso in carcere dopo aver violato per due volte gli arresti domiciliari

Torna in libertà l’ex portiere dell’Fc Messina Mimmo Cecere. Il giudice monocratico Simona Monforte lo ha scarcerato, accogliendo il ricorso del suo difensore, l’avvocato Salvatore Silvestro. L’ex numero uno giallorosso, 48enne casertano, oggi procuratore sportivo, da tempo residente in riva allo Stretto, era accusato di aver violato per due volte le misure imposte dal Tribunale. Gli agenti della Squadra Mobile, lo scorso primo luglio, avevano dato esecuzione all’ordinanza degli arresti domiciliari, emessa dalla Corte d’appello di Messina, per il reato di stalking. La misura aveva sostituito quella del divieto di avvicinamento alla quale era stato già sottoposto nel settembre del 2020.

Altri accertamenti hanno fatto emergere che Cecere non aveva rispettato le prescrizioni imposte, presentandosi presso l’abitazione della vittima e contattandola con messaggi telefonici: ciò ha reso necessario l’aggravamento della precedente misura sostituita con i domiciliari. Domiciliari dai quali però sarebbe evaso per due volte.
Dopo la seconda, decisa dall’Autorità giudiziaria non più la detenzione in casa di un conoscente, ma quella nel penitenziario di Gazzi.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook