Martedì, 06 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, Nemo e l’ispezione del 2019. Gli esperti sui rapporti tra Policlinico e Centro ESCLUSIVO
IL CASO

Messina, Nemo e l’ispezione del 2019. Gli esperti sui rapporti tra Policlinico e Centro ESCLUSIVO

di
L’assessorato ha sempre pagato «senza muovere rilievi di alcuna natura»
centro nemo sud, ruggero razza, Messina, Cronaca

I rapporti tra Policlinico e Nemo Sud, alla base del caso scoppiato in queste settimane, sono già passati sotto la lente d’ingrandimento della Regione. O meglio, di quattro esperti, incaricati il 23 maggio di due anni fa dall’assessorato alla Salute di effettuare «un’attività di verifica documentale concernente l’affidamento da parte del Policlinico di Messina di posti letto per la riabilitazione neurologica al Centro Nemo Sud, realizzato dalla Fondazione Aurora».

Quell’incarico va contestualizzato

Siamo nelle settimane in cui il Centro Nemo finisce al centro di un’interrogazione parlamentare presentata dal Movimento 5 Stelle (primo firmatario, il futuro sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri) e di un esposto presentato in Procura dal prof. Roberto Dattola, ordinario di Medicina fisica riabilitativa dello stesso Policlinico. In quelle stesse settimane il rettore dell’Ateneo messinese, Salvatore Cuzzocrea, e l’allora direttore generale del Policlinico, Giuseppe Laganga, volano a Roma con un trolley pieno di documenti per chiarire tutto con Sileri, che è anche presidente della commissione Sanità del Senato. Promotori di quell’incontro, due dei parlamentari messinesi del M5S, Francesco D’Uva e la senatrice Grazia D’Angelo, i quali commenteranno: «Siamo andati via certi dell’assoluta trasparenza degli atti».

L’assessorato regionale alla Salute, retto da Ruggero Razza, vuol comunque vederci chiaro

Da qui la “verifica documentale” disposta a maggio e conclusa a settembre 2019, quando sul tavolo del dirigente generale dell’epoca, Maria Letizia Di Liberti, arriva una relazione di sei pagine. Una relazione “riservata”, nella quale viene fatta una ricostruzione della nascita di Nemo, della «stretta sinergia» con l’unità di Neurologia e malattie neuromuscolari del Policlinico e dei vari passaggi amministrativi e burocratici susseguitisi negli anni.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud-Messina

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook