Domenica, 04 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, strade allagate ma i progetti sono nei cassetti
L'INTERVENTO

Messina, strade allagate ma i progetti sono nei cassetti

di

Il “casus belli” era scoppiato in seguito all’alluvione dell’8 agosto scorso. Poi, col nuovo punto sui lavori di ripristino fatto da Amam qualche settimana fa, che ha posto l’accento sulla necessità di interventi strutturali, la questione è tornata attuale. E due professionisti, gli ingegneri Domenico Majolino e Giuseppe Puglisi, hanno inviato un’altra lettera al sindaco Cateno De Luca, al presidente di Amam Salvo Puccio e al commissario regionale per l’emergenza idrogeologica Leonardo Santoro. L’oggetto non cambia: “Opere di convogliamento acque pluviali dell’area cittadina compresa fra i bacini Boccetta e Annunziata e Gazzi-Portalegni e interventi in viale della Libertà”. I due, in qualità di progettisti, hanno presentato alcuni anni fa un piano di intervento, rimasto però chiuso nei cassetti di Palazzo Zanca, nonostante siano stati pagati per la loro attività. Di quegli elaborati sembra si siano perse le tracce.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook