Sabato, 31 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Messina, mancata bonifica di Maregrosso: in 12 rinviati a giudizio tra cui l'ex sindaco Accorinti
IL PROCESSO

Messina, mancata bonifica di Maregrosso: in 12 rinviati a giudizio tra cui l'ex sindaco Accorinti

maregrosso, Renato Accorinti, Messina, Sicilia, Cronaca
L'ex sindaco di Messina, Renato Accorinti

L’ex sindaco di Messina, Renato Accorinti, e altre 11 persone, tra ex assessori comunali, dirigenti comunali e il titolare di una ditta di smaltimento rifiuti, sono stati rinviati a giudizio per la mancata bonifica di Maregrosso.

Al centro dell’udienza preliminare, presieduta dal gup Maria Militello, la mancata bonifica di una vasta area che era stata sottoposta a sequestro dai carabinieri e dalla procura nel 2019. Il gup Militello ha disposto il rinvio a giudizio al 20 gennaio 2021 davanti alla Seconda sezione collegiale.

Secondo l’accusa che contesta, a vario titolo, i reati di rifiuto e omissione di atti d’ufficio per il mancato utilizzo dei fondi relativi ad un finanziamento concesso dalla Regione Siciliana per lavori di demolizione a seguito di violazioni edilizie nell’area di Maregrosso.

Il procedimento riguarda anche tre dirigenti dell’Uta di Messina, per la mancata vigilanza e di non essersi attivati per sollecitare la bonifica. Infine c'è anche un imprenditore accusato di aver occupato un’area demaniale di Maregrosso e di falso ideologico.

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook