Venerdì, 25 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Contagi da Coronavirus nel Messinese: al Policlinico 4 ricoveri in Rianimazione
L'EPIDEMIA

Contagi da Coronavirus nel Messinese: al Policlinico 4 ricoveri in Rianimazione

di
coronavirus, policlinico messina, Messina, Sicilia, Cronaca
Il Policlinico di Messina

La crescita esponenziale di contagi da coronavirus registrati ieri in tutta la Sicilia non lascia fuori Messina. L'ultimo bollettino che fa il focus sull'epidemia nell'Isola dice che sono 114 nell'arco di solo 24 ore, i nuovi colpiti dall'epidemia.

Stando alla mappa i casi sono così distribuiti: 44 nel Palermitano, 37 in provincia di Trapani (10 migranti), 14 in provincia di Catania, 11 in provincia di Messina, tre in provincia di Enna, in provincia di Caltanissetta e due in provincia di Ragusa.

Sul fronte messinese il virus ha fatto il suo ingresso anche nelle caserme dell’Esercito in città che adesso sono in allerta per un caso di positività, un giovane sottufficiale in servizio al Reparto Comando sul viale Europa. La sua fidanzata, militare che presta servizio al 24° artiglieria di Contesse, è in isolamento domiciliare per precauzione in attesa del secondo tampone (il primo è negativo).

Già oggi, di prima mattina, l'Asp effettuerà una quarantina di tamponi nelle due caserme con unità speciali di continuità assistenziale per verificare lo stato di salute dei contatti ed intervenire prima che il virus possa propagarsi.

Intanto la paventata ondata di contagi, dovuti agli assembramenti estivi, ai falò, alle feste in spiaggia, sta continuando a dare i suoi effetti sulle positività che proseguono a replicarsi soprattutto sulle comitive di giovani. Nelle ultime 24 ore altri 7 nuovi casi di giovani contagiati (11 in tutto ieri). Due arrivano dal “cluster” di Taormina, uno da Roccalumera, una da Francavilla di Sicilia e ben tre a Messina. Giovani tutti posti in isolamento dall'Asp che tiene sotto controllo conviventi e contatti stretti. Fatale si è rivelato il contagio nella famiglia, come è accaduto ad uno dei 5 marittimi della Liberty Lines, risultato positivo al Covid. Uno di loro, appunto, ha contagiato tutta la famiglia, moglie e due figli minori.

Al Policlinico di Messina, dove i casi in rianimazione erano tre, l'uomo di Sant'Agata Li Battiati, il paziente di Oliveri e un farmacista, si è aggiunta una quarta persona che dal Padiglione C di malattie infettive è stata trasferita in rianimazione per l'aggravamento dei sintomi. Si tratta di una 80enne riconducibile al focolaio di Sant'Agata di Militello. Una paziente è stata dimessa anche se non guarita ma senza sintomi, per andare in isolamento a casa, dove sarà comunque seguita dai sanitari. Quindi adesso risultano ricoverati sette pazienti in malattie infettive più 4 in rianimazione. E a proposito di questo reparto si sta mettendo a punto la nuova rianimazione Covid che si sta approntando sempre al padiglione C, per realizzare un unico padiglione dedicato al Covid e dove si sta anche organizzando un seggio elettorale per i malati che intendono votare per il referendum.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook