Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
LA DECISIONE DEL GIP

Anziata violentata e picchiata a Messina, i due minorenni restano in carcere

I due «carnefici del pestaggio» all'anziana novantenne nella sua casa di via Tommaso Cannizzaro, sabato scorso, il 14enne e il 17enne, restano in carcere. Perché hanno dimostrato una «inaudita ferocia» durante la rapina.

Ha deciso così il gip dei minori Michele Saya, accogliendo la richiesta cautelare del pm Annalisa Arena. Le contestazioni principali per entrambi sono di rapina aggravata, lesioni gravissime e violenza sessuale, con una posizione differenziata nel capo d'imputazione per questa terza contestazione: nel senso che materialmente solo uno dei due, il 14enne, ha cercato di abusare della donna, mentre l'altro, il 17enne, risponde di concorso morale, anche per non aver impedito la violenza.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook