Venerdì, 20 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
INFRASTRUTTURE

Messina, porto di Tremestieri a rilento: colpa di 700 massi da spostare

di

Viaggia con almeno 5 mesi di ritardo rispetto all'ultimo cronoprogramma la costruzione del nuovo porto di Tremestieri. I primi otto mesi dell'anno sono trascorsi fra una bonifica e l'altra e solo con l'arrivo dell'autunno dovrebbero scattare le prime opere concrete di costruzione.

L'ultima sventura capitata alla costruenda opera da 72 milioni di euro, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, riguarda il ritrovamento di una quantità enorme di massi che si trovavano sotto la sabbia e che ora sono stati riportati alla luce mentre le ruspe scavavano per la costruzione della banchina.

Si tratta di 680 massi frangiflutti che furono posizionati una trentina di anni fa, quando l'erosione costiera fu così significativa da mettere in pericolo la massicciata su cui viaggia la linea ferrata della Messina-Catania che ora devono essere spostati.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook