Venerdì, 13 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Festino di Palermo, evaso detenuto messinese che doveva spingere il carro di Santa Rosalia

Evade uno degli otto detenuti che doveva spingere il carro di Santa Rosalia, nel corso del Festino a Palermo. Ieri sera, dopo le prove che sono state effettuate, non ha fatto ritorno al carcere dell'Ucciardone.

Si tratta del messinese Alessandro Cannizzo, di 44 anni.

Ieri era in permesso per le prove del Festino, avrebbe dovuto fare ritorno in carcere, ma ha fatto perdere le proprie tracce. La notizia è venuta fuori durante la lunga notte di omaggio alla Santuzza.

Cannizzo era in carcere per reati contro il patrimonio. In questi mesi all’Ucciardone è stato volontario in biblioteca, ma anche impegnato nelle attività teatrali con la compagnia di Lollo Franco. Aveva lavorato anche nella nuova sartoria, progetto avviato all’Ucciardone.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook