Martedì, 22 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
GESTIONE DELLA RACCOLTA

Rifiuti a Taormina tra ricorsi e contestazioni: obiettivo evitare un'emergenza

di

A pochi giorni dal previsto avvicendamento nella gestione della raccolta dei rifiuti a Taormina, la battaglia legale sull'appalto Aro Taormina rischia di bloccare tutto. Dal 16 luglio, infatti, la “Onofaro” di Naso dovrebbe lasciare il servizio alla “Tekra” di Angri, che è risultata aggiudicataria dell'appalto Aro Taormina. Ma lo scenario ora si complica e il passaggio di consegne è in forse.

La “Onofaro” ha fatto ricorso contro l'aggiudicazione della gara all'impresa di Angri, ritenendo che la stessa non fosse in possesso di tutti i requisiti e così la questione è arrivata al Tar che, però, non ha dato la sospensiva e allora ora i tempi per arrivare ad una sentenza si allungheranno in modo imprevedibile.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Messina in edicola. 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook