Giovedì, 23 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Santo Stefano di Camastra, sospesa la gara per il restauro del santuario Santa Croce
L'APPALTO

Santo Stefano di Camastra, sospesa la gara per il restauro del santuario Santa Croce

di

Il Dipartimento regionale tecnico dell'assessorato delle Infrastrutture e della Mobilità ha sospeso, per una serie di inadempienze ed illegittimità, la procedura di gara per l'appalto dei lavori relativi al restauro e alla ristrutturazione del santuario “Santa Croce Scala Coeli-Letto Santo” di Santo Stefano di Camastra.

La partecipazione alla gara d'appalto era stata chiusa alle 13 dello scorso 23 gennaio. Le migliorie al progetto e i ribassi alla base d'asta delle 20 imprese partecipanti erano al vaglio dell'Urega, ufficio che, su disposizione ora del Dipartimento Regionale, ha dovuto interrompere i lavori.

L'organo tecnico di controllo avrebbe, in sostanza, accolto il ricorso con le obiezioni sollevate dall'architetto Giacomo Mincica, titolare di un precedente incarico progettuale risalente al 2008 e con gli adeguamenti fino al 2016, affidatogli congiuntamente dalla Parrocchia San Nicolò di Bari e dal Vescovo della Diocesi di Patti.

il progetto originale a firma dell'architetto Giacomo Mincica è stato finanziato nel settembre del 2016 con i fondi Patto per il Sud per un importo di 4 milioni e 800 mila euro, come risulta agli atti dell'amministrazione regionale. Successivamente, per motivi di non facile comprensione, il progetto è stato sostituito con quello di un altro architetto per un importo dimezzato di 2 milioni e 680 euro. In merito alla ingarbugliata vicenda pare che sia in atto un'indagine della Procura della Repubblica.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook